Palermo (Sicilia) 07 gennaio 2020

Ztl a Palermo. Virzì (UGL): ”Profondo rosso”

“In una città ridotta letteralmente un colabrodo per via dei cantieri eternamente aperti al centro storico, desta disapprovazione da parte dei cittadini ed anche da parte del nostro sindacato la scelta del Comune di Palermo di estendere i divieti di circolazione della Ztl anche nella fascia notturna”.
Così dichiara Filippo Virzì, Portavoce dell’UGL- Unione Territoriale del Lavoro di Palermo.
“I commercianti giustamente sono in rivolta, – aggiunge Virzì – riteniamo il provvedimento inadeguato se contestualizzato alle condizioni penose di viabilità in cui versa la città giustificato dall’alibi da parte del comune dello smog, i cittadini reclamano una città più vivibile servita da reali servizi e non da un semplice bus il 101 per sopperire alle deficienze di una città che meriterebbe una reale dimensione europea e non operazione di mera facciata”.
“In una città ridotta letteralmente un colabrodo per via dei cantieri eternamente aperti al centro storico, desta disapprovazione da parte dei cittadini ed anche da parte del nostro sindacato la scelta del Comune di Palermo di estendere i divieti di circolazione della Ztl anche nella fascia notturna”.
Così dichiara Filippo Virzì, Portavoce dell’UGL- Unione Territoriale del Lavoro di Palermo.
“I commercianti giustamente sono in rivolta, – aggiunge Virzì – riteniamo il provvedimento inadeguato se contestualizzato alle condizioni penose di viabilità in cui versa la città giustificato dall’alibi da parte del comune dello smog, i cittadini reclamano una città più vivibile servita da reali servizi e non da un semplice bus il 101 per sopperire alle deficienze di una città che meriterebbe una reale dimensione europea e non operazione di mera facciata”.