USA, Paese estero 03 giugno 2014

Video Accordo U Brescia e George Mason U -prof. Pecorelli

Ricerca, formazione e uno sguardo importante sulle ricadute in ambito sanitario.
Sono le linee guida del memorandum understanding, che ha firmato l’Università degli Studi di Brescia con la George Mason Università di Washington.
L’accordo prevede un progetto comune che si svilupperà su tre linee.
La prima è la ricerca in termini di prevenzione, fattori di rischio, biomarcatori in un’ottica legata alla medicina personalizzata.
Il secondo punto è riguarda l’interesse nel portar avanti progetti di trasferimento tecnologico con 1 linea comune, attività di ricerca con forte impatto di ricaduta nella società, con 1 occhio alla scienza di base mirata alla definizione di prodotti con 1 impatto sociale e nella sanità
Infine la terza linea è l’educazione, intesa come identificazione di corsi di formazione con masters o summer school, workshop per dare competenze che siano innovative e poco presenti nel mercato della formazione. Ad esempio una visione della sanità sotto l’etichetta di health and wealth che oltre all’obiettivo di salute e benessere , identificazione dell’individuo e dell’ambiente in cui si vive come fattore di interesse per la promozione della salute anche attraverso il coinvolgimento di discipline e competenze come medicina e ingegneria.
Con le firme le 2 istituzioni riconoscono reciprocamente le potenzialità per generare questo percorso, che si avvarrà anche di appuntamenti nel campo dell’ economia, della normativa, delle scienze umanistiche in senso lato, che potrebbe dar vita a competenze con ampia visione e che al momento non sono presenti.