Milano (Lombardia) 23 agosto 2014

Stop Gaza genocide! Free Palestine! (23 agosto 2014, Milano)

STOP GAZA GENOCIDE! FREE PALESTINE!
FERMIAMO IL GENOCIDIO A GAZA! SOLIDARIETA CON LA PALESTINA!
“Ognuno è ebreo di qualcuno. Oggi i palestinesi sono gli ebrei di Israele”.
Sabato 23 agosto 2014 in piazza San Babila a Milano, Lombardia, Italia, manifestazione di protesta contro il criminale genocidio attuato dallo stato di Israele nei confronti della popolazione di Gaza in Palestina, che continua a causare centinaia e centinaia di vittime oltre ai danni materiali delle distruzioni effettuate anche su strutture logistiche delle Nazioni Unite.
Per chi conosce la storia sa che nella zona i primi ad usare il terrorismo furono proprio gli israeliani quando combattevano per l’indipendenza dal mandato britannico e con i massacri di civili inermi operati a partire dal 1948 come nel villaggio palestinese di Deir Yassin (l’equivalente di Marzabotto), quando Hamas e i suoi razzi neppure esistevano e non rappresentavano alcun pretesto.
Si segnala ancora una volta la sconcertante latitanza di RAI e Mediaset a questo evento, in quanto completamente asservite agli interessi di USA, CIA, NATO e Israele nel tentativo di censurare le oceaniche proteste in atto in parecchie città del mondo contro gli inumani crimini di guerra compiuti dal governo sionista e dalle sue forze armate anche con armi chimiche e al fosforo.
Anche il governo italiano del “democratico” Matteo Renzi è complice di questo massacro con la vendita di armamenti a Israele e con il beneplacito alle prossime esercitazioni della Luftwaffe israeliana nei cieli della Sardegna.
E’ significativo che tra i motivi musicali della manifestazione vi fosse anche la canzone partigiana “Bella ciao”, in quanto la resistenza armata all’oppressore non può essere definita “terrorismo”, quando altri invece lo mettono in pratica con aerei, droni e missili a guida laser.
Questo video è dedicato alla memoria dei pacifisti Rachel Corrie, Tom Hurndall e Vittorio Arrigoni assassinati dai nemici della Pace.