Medio Campidano (Sardegna) 05 maggio 2015

Statua Cristo Redentore sulla SS131/E25 Carlo Felice

Statua Cristo Redentore, chiamata anche Cristo della Strada o degli Emigrati, situata sulla SS131/E25 Carlo Felice al km 56, esattamente sulla Complanare Est, dopo Sardara, direzione Sassari; giornata torrida, forse la più calda del periodo, 32° (di pomeriggio toccati i 38,2°) La statua è di colore bianco, il pilastro sul quale è posto il Cristo Redentore è alto 7,50 metri, mentre la statua è alta 4,50 metri, ed è stata realizzata dallo scultore Ianucci Barbarino, professore di disegno all’università di Roma, i terreni sono un dono della ditta sardarese Roberto e Mario Marras . Il Monumento al Cristo Redentore fu eretto in occasione del Giubileo dell’anno 2000. E’ un dono di due famiglie emigrate in Sud America, Il motivo della donazione è quello di ricordare l’anno giubilare del 2000. Messo a protezione degli autisti e i mezzi della strada che transitano nella SS 131 e in tutte le strade. L’inaugurazione avvenne il 30 giugno 2002 . L’inaugurazione fu impartita dal Cardinale Mario Francesco Pompedda, dal Vescovo diocesano Mons. Antonino Orrù , dall’Arcivescovo di Oristano Mons. Piergiuliano Tiddia e il Vescovo di Nuoro Mons. Pietro Meloni, il Clero e i Religiosi presenti circa 6.000 pellegrini. Ad Agosto si celebra la festa dell’emigrato con raduno ai piedi della statua proprio in ricordo dei benefattori, e contemporaneamente si svolge anche il raduno degli autisti dei mezzi pesanti. Una statua del Cristo Redentore è collocata anche sul Monte Ortobene di Nuoro, con la differenza che quest’ ultima è di colore grigio, al contrario del Cristo della Strada di colore Bianco.
Nella panoramica, il Monte Arcuentu verso la Costa Verde, il Castello di Monreale, la SS131 Carlo Felice dalla direzione Cagliari