Grosseto (Toscana) 07 giugno 2014

Refloating Costa Concordia, la prua tutt’ora sott’acqua

Come si può distintamente osservare passando con il traghetto che collega Porto Santo Stefano all’Isola del Giglio, la Concordia continua a poggiare sul falso fondale costruito l’anno scorso. La prua è tutt’ora sott’acqua. Nel corso delle operazioni previste nella settimana centrale di luglio, la Concordia verrà sollevata grazie allo svuotamento dell’acqua contenuta nei cassoni posti intorno alla nave. E dunque si solleverà. La parte che rimarrà sommersa della nave sarà di circa 18 metri.
Nel cantiere della Concordia sono all’opera 320 persone 24 ore su 24, 7 giorni su 7, con l’ausilio di 30 mezzi navali. Sono settimane decisive. Il bel tempo previsto con certezza fino a metà giugno faciliterà le operazioni preparatorie al rigalleggiamento atteso per la metà di luglio.
Il consorzio di imprese che si sta occupando del rigalleggiamento valuta l’attuale progressione dei lavori intorno all’86,3%. Quando inizierà la fase di rigalleggiamento sarà un’operazione irreversibile.