USA, Paese estero 21 gennaio 2017

Proteste anti Trump, pugno in faccia al nazionalista Spencer

Il nazionalista bianco statunitense Richard Spencer è stato atterrato da un pugno in faccia a Washington durante i festeggiamenti per l’insediamento del 45esimo presidente statunitense Donald J. Trump. Spenser stava rilasciando un’intervista sul movimento pro bianchi “White lives matter”, quando un attivista antagonista anti Trump si è avvicinato a volto coperto mollandogli un pugno in faccia. Spencer è andato al tappeto.