Foggia (Puglia) 03 marzo 2017

Protesta migranti in strada dopo l’incendio del Ghetto

Protesta migranti anche a Foggia dopo l’incendio del Ghetto – Scendono in strada anche a Foggi i Migranti che vogliono restare nel ghetto, dopo che due migranti africani, forse del Mali, sono morti nell’incendio che ha distrutto il Gran ghetto, la baraccopoli nelle campagne tra San Severo e Rignano Garganico, Foggia, che ospita centinaia di migranti impegnati nell’agricoltura. Le fiamme sono scoppiate di notte probabilmente a causa delle bombole di gas usate dai migranti per scaldarsi e cucinare, anche se non si esclude la natura dolosa. Due giorni fa era cominciato lo sgombero disposto dalla magistratura per presunte infiltrazioni della criminalità.