Messina (Sicilia) 20 giugno 2017

Presa la banda che terrorizzava con violente rapine in villa

Chiuso il cerchio sulla banda di rapinatori responsabili di violente rapine in ville del messinese e del palermitano.
Tutto ha inizio lo scorso ottobre quando i malviventi, incappucciati e armati di coltello e mannaia, hanno sorpreso nel sonno due coniugi originari di Capo d’Orlando, mentre si trovavano nella casa di campagna, derubandoli di tutto ciò che avevano di valore.

Quindi si sono fatti consegnare le chiavi di casa dell’abitazione principale estorcendo loro i dettagli necessari per trovare e aprire la cassaforte e, mentre una parte della banda raggiungeva e svuotava il secondo appartamento, i compari sequestravano in casa le vittime.

Se ne sono andati solo dopo lunghe ore di terrore, portando via telefonini e persino l’auto di famiglia. Quando i due coniugi, ancora in stato di shock, sono riusciti a dare l’allarme, loro erano già a casa a farsi i “selfie” con il malloppo.
Le indagini scaturite da quella rapina hanno condotto i poliziotti del commissariato di Patti alla scoperta di una vera e propria associazione per delinquere finalizzata a rapine e furti, che si è conclusa con l’arresto di 8 persone.