Castelgomberto (Veneto) 06 ottobre 2016

Precipita e muore: la carcassa dell’ultraleggero sbriciolata

L’incidente nella zona collinare di Castelgomberto. Ancora da chiarire le cause È precipitato a bordo del suo aereo da turismo in una zona collinare a Castelgomberto, nel Vicentino. È morto così Renato Pasotti, 70 anni, imprenditore di Collebeato che pilotava, solo a bordo, uno Skyleader 200 turbo biposto. Toccando terra il velivolo è andato a fuoco e il corpo dell’uomo è stato trovato carbonizzato tra i rottami. Pasotti stava probabilmente tornando verso i cieli lombardi quando l’ultraleggero è precipitato. Ancora incerte le cause dell’incidente: potrebbe essersi trattato di un’avaria tecnica, ma non si esclude nemmeno un malore del pilota. Secondo le testimonianze degli abitanti del luogo, le condizioni meteo in quel momento (l’incidente è avvenuto intorno alle 17) erano discrete. Alcuni di loro avrebbero visto il velivolo avvitarsi su se stesso e precipitare all’improvviso, per poi prendere fuoco. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, il personale sanitario e le forze dell’ordine.