Potenza (Basilicata) 01 novembre 2017

La nuova rivoluzione digitale: 40 milioni di TV da gettare !

Cinque anni di tempo per acquistare un decoder o una nuovo televisore !!!
Cosa dovremo fare. Entro il 30 settembre 2018 il ministero dello Sviluppo avvierà le procedure per l’assegnazione delle frequenze. A questo punto dovremo stare attenti a valutare come e quando si verificherà lo switch off. Il territorio sarà suddiviso in aree geografiche che, gradualmente, passeranno alla nuova tecnologia. Entro dicembre del prossimo anno saranno decisi anche gli operatori abilitati nelle singole aree. Poi, entro luglio 2022, il passaggio dovrà essere completato. E, via via che la tecnologia guadagnerà campo, potrebbe essere necessario non solo intervenire sul decoder ma anche sulle antenne, per adeguarle alla ricezione del nuovo segnale. In ogni caso dovremo abituarci a perdere un po’ di tempo per risintonizzare i nostri televisori. E dovremo, probabilmente, anche abituarci ad avere un telecomando in più in salotto, quello del decoder. A meno che non decidiamo di cambiare l’attuale tv, magari comprato poco tempo fa ma che, nel giro di cinque anni, rischierà di diventare inevitabilmente obsoleto.