Taranto (Puglia) 04 novembre 2015

La Musica spiegata

Dopo l’entusiasmante successo della passata stagione concertistica, torna “La Musica Spiegata”, la rassegna musicale promossa dal Comune di Taranto e curata dall’Associazione Musicale Orchestra Taras.

Il cartellone della nuova rassegna, prevede sei appuntamenti domenicali, con cadenza mensile, che si terranno nell’elegante cornice della Sala Specchi di Palazzo di Città. Si parte il prossimo 8 Novembre con “Skrjabin profeta dell’estasi”. Massimiliano Conte al pianoforte per il recital per centenario della morte del compositore russo. Il 13 dicembre, “Ciak!… si suona”, musica per il cinema da Morricone a Williams con Gianluca Mortato al Violino e Luca Basile al Violoncello. Il 24 gennaio invece, il soprano Sara Intagliata, accompagnata da Alessandro Stefanelli al pianoforte si esibiranno in “Passioni della Bella Epoque”. Si proseguirà poi il 21 Febbraio con “Il Piacere sul palcoscenico”, ricognizioni sul libertinismo e la misoginia nel teatro comico del 700, a cura del soprano Tiziana Spagnoletta e Attilio Cantore al pianoforte. Ed ancora, il 20 marzo si esibirà la cantante Virginia Pavone in “Rock in prog”, un omaggio alla musica rock e progressive degli anni 70, accompagnata da Marcello Lombradi al pianoforte e Claudio Delgiudice alla batteria. L’evento si concluderà il 17 Aprile con “Storie e leggende napoletane: misteri, principi e Janare”. Si tratta di una lezione concerto su “La Napoli segreta” a cura dello scritto Martin Rua, insieme a Fabio Anti (Voce e flauto) e Cosimo Fornaro (Chitarra barocca).

«Palazzo di Città non è solo una sede istituzionale ma anche luogo di incontro dei cittadini con ogni forma di espressione artistica e culturale. – commenta il Sindaco di Taranto Ippazio Stefàno- Sul solco della continuità e replicando una esperienza ben riuscita, ogni domenica della rassegna La Musica Spiegata, le porte di Palazzo di Città si spalancheranno ai cittadini per fare spazio alla promozione della buona musica, alla sensibilizzazione all’ascolto ed alla valorizzazione delle promesse del territorio».
L’idea ed il progetto sono stati affidati alle abilità dei giovani talenti dell’Associazione Musicale Orchestra Taras. «Obiettivo primario della rassegna è quello di valorizzare musicisti talentuosi dell’area ionica proprio nel loro territorio, dato che, molto spesso, ci si trova nella paradossale condizione che questi siano riconosciuti e apprezzati solo fuori Regione. – spiega il Presidente dell’Associazione Musicale Orchestra Taras, Nadir Garofalo- Si vuole, insomma, scardinare dal pensiero comune l’idea che sia necessario andare fuori, uscire da Taranto, per assistere a qualcosa di artisticamente rilevante».
Di: Emanuela Perrone
per cronache tarantine
www.cronachetarantine.it