Barano D'ischia (Campania) 16 giugno 2014

ISCHIA, PRESENTATO IL LIBRO DEL GIORNALISTA CIRO CENATIEMPO

ISCHIA, PRESENTATO IL LIBRO DI CIRO CENATIEMPO, UN ESALTANE INNO AL MARE, ALL’ARTE DELLA PESCA E ALLE TERRE CHE CIRCONDA
di Gennaro Savio
Pubblico delle grandi occasioni nella Sala Teatro del Centro Polifunzionale del Comune di Ischia per la presentazione del libro scritto da Ciro Cenatiempo, storico e apprezzato giornalista dell’isola Verde, uomo di grande cultura e dalle elevate doti umane. Il libro interamente dedicato alla moglie Valsamini Geladas, stimata insegnante prematuramente scomparsa lo scorso anno, è andato a ruba nel giorno della presentazione ed è stato acquistato da decine e decine di persone. “Esercizi di scomposizione della risacca e altre marine”, è questo il titolo scelto dall’autore e in cui Cenatiempo racconta, rigorosamente in versi, storie legate al mare e alle Terre che quest’ultimo bagna e circonda. Si tratta di un vero e proprio inno al mare, un gesto d’amore verso il mondo marino che poteva essere generato solo da un isolano nelle cui vene scorrono sangue e ”acqua salata”. E a dimostrazione che il mare unisce qualsiasi territorio di cui ne bagna le coste, il racconto di Ciro Cenatiempo non si limita solo ad Ischia, l’Isola che gli ha dato i natali, ma raggiunge i litorali della Sardegna, della Sicilia, della Calabria e persino quelli greci. Si tratta di un viaggio lungo ben trentacinque anni e in cui, incredibile a dirsi, lo scrittore sembra dare al lettore l’impressione di percepire gli inconfondibili profumi del mediterraneo e di vivere in prima persona le esperienze narrate con sapiente realismo. Originale è stata anche l’organizzazione della presentazione. Infatti sotto la direzione del regista teatrale Salvatore Ronga, Milena Cassano, Marina Ascione, Leonardo Bilardi e lo stesso Ronga, hanno letto i versi più significativi del libro. E portano indietro nel tempo gli aneddoti che raccontano le gesta di storici pescatori isolani e la loro vita di durissimi sacrifici trascorsa sull’acqua salata. E’ stata una vera e propria rappresentazione teatrale, magistralmente interpretata dai protagonisti e particolarmente apprezzata dal pubblico presente il quale, con applausi scroscianti, ha dimostrato di gradirla particolarmente. E davanti alle nostre telecamere Ciro Cenatiempo ci ha spiegato l’originalità della sua opera.