Modena (Emilia-Romagna) 06 maggio 2014

Il cratere del sisma in Emilia due anni dopo: ancora macerie

Sebbene molti degli edifici più duramente colpiti dal terremoto e pericolanti siano stati abbattuti, percorrendo le strade tra i comuni dell’area più duramente colpita dal sisma, si scorgono ancora costruzioni in equilibrio instabile ed edifici da abbattere. La situazione è migliorata molto nel corso dell’ultimo anno, ma è impossibile cancellare tutte le ferite delle scosse distruttive del maggio 2012.