Bergamo (Lombardia) 01 aprile 2018

Esplosione di un’autoclave a Treviglio. Morti due operai nel giorno di Pasqua

Non c’è tregua neanche il giorno di Pasqua per quanto riguarda le morti sul posto di lavoro. Questa mattina hanno perso la vita due operai all’interno di un’azienda di Treviglio, in provincia di Bergamo, in seguito all’esplosione di un serbatoio utilizzato come essiccatoio di farine alimentari per animali domestici. Oggi non era prevista attività lavorativa, ma i due operai sarebbero intervenuti dopo un allarme lanciato da residenti vicini allo stabilimento che avevano sentito un cattivo odore nell’aria.

La Cgil chiede “che venga al più presto fatta chiarezza sui motivi dell’incidente e che eventuali responsabilità e negligenze siano colpite con il massimo rigore”, mentre la Fai, Federazione agroalimentare della Cisl, chiede ” una svolta, un rinnovato e rigoroso impegno sui temi della prevenzione, della formazione e delle attività di contrasto a un fenomeno che continua ogni anno a mietere decine di vittime. Qualcosa di inaccettabile: nel 2018 non si può continuare a morire di lavoro”.