Roma (Lazio) 16 luglio 2018

ARCINAZZO DUE PESI E DUE MISURE. Affidamenti dubbi.

ARCINAZZO DUE PESI E DUE MISURE.

I sostenitori della lista SI AMO ARCINAZZO denunciano, in un comunicato apparso sul blog omonimo siamoarcinazzo.altervista.org, il modo anomalo con il quale il sindaco e la sua Amministrazione intendono applicare le norme riguardanti le concessioni le convenzioni e gli affidamenti.

In parallelo pare, sempre secondo il parere dei sostenitori dell’opposizione, che anche gli uffici comunali nelle figure del responsabile dell’ufficio tecnico e della segretaria comunale, hanno privilegiato i rinnovi a chi ha situazioni debitorie verso il Comune, penalizzando invece chi ha sempre tenuto le carte in regola rispetto alle concessioni o convenzioni sottoscritte.

“Mai si era creata una situazione ove si avesse come obiettivo lo smembramento di alcune poche e modeste ma importanti attività produttive locali – si legge ancora nel comunicato – Vedi Cooperativa XXI Settembre , contro la quale è stato architettato un escamotage per escluderla dalla partecipazione alla gara di appalto per i rifiuti. Inoltre, sempre l’Amministrazione, manifesta un atteggiamento ripetutamente ostico nei confronti dei ragazzi della neonata associazione Giovine Ponza, (futuro del nostro paesino).

Non solo, pare che ci sia, “un aggressione politico-amministrativa e persecutoria nei confronti della gestione Hobby Park, che pur essendosi aggiudicata l’ultima gara in modo lecito”, sempre l’Amministrazione sta facendo del tutto per non riconcedere l’affidamento.

Invece pare – sempre secondo il comunicato –“… che diverso è l’atteggiamento nei confronti della gestione del Centro Ippico S.Giorgio la quale risulta essere debitrice nei confronti del nostro Comune per alcune decine di migliaia di euro (da configurarsi come danno erariale per mancato introito) per il quale è scaduta la convenzione e che il Comune ha inteso premiarlo prorogando il periodo di Gestione”.

Questo strano modo di procedere della Maggioranza si tinge di giallo in merito a questo atteggiamento incomprensibile di premiare chi ha debiti e penalizzare chi è in regola. L’opposizione visti questi inquietanti fatti stà chiedendo l’accesso agli atti, in merito ai contratti di locazione dei locali comunali e le situazione economiche degli affidamenti precedenti e attuali.

Sembra infine, che un membro dell’attuale Giunta Comunale, sia sotto la lente d’ingrandimento per un presunto abuso edilizio.
A chi stà giovando questo modo di procedere? Lo sapremo nei prossimi giorni.

G.D.S.

http://siamoarcinazzo.altervista.org/cari-concittadini-lettera-aperta/