Roma (Lazio) 24 settembre 2014

Corcolle (Rm): ” Non siamo razzisti, qualcuno da fuori soffia sul fuoco”

Così la gente di Corcolle che proprio non ci sta ad essere tacciata di razzismo. ” C’è qualcuno che sta montando la vicenda degli immigrati arrivati qui qualche giorno fa. Per noi non sono un gran problema”. L’aria che si respira è di una calma apparente ma solo perchè si temono le iniziative di gruppi come quelli che hanno causato problemi di ‘ordine pubblico’ (ronde, presidi etc) come quella che ha condotto alla caccia al nero di qualche giorno fa. Gli autobus continuano a transitare frequentemente, senza problemi, come sempre ma resta da stabilire cosa sia effettivamente accaduto tre giorni fa, quando si verificò “l’assalto ai bus”. Da CARA, come si vede, poche uscite, bocche più che cucite , in modo ermetico, anche da parte degli italiani, forse responsabili del sito. Nel frattempo è partita una raccolta di firme per la ‘cacciata’ degli immigrati e, contestualmente sono apparse scritte a spray sui muri contro quella presenza giudicata ingombrante. Scritte prontamente rimosse dal Nucleo Decoro Urbano del Comune. Il risultato di questa atmosfera è che gli immigrati rimangono ‘segregati’ all’interno della palazzina grigia, nessuna parola e, qualcuno dice che per sabato si sta organizzando una manifestazione della destra. Le immagini sono di questa mattina, 24 settembre 2014. Rimane il presidio costante della Polizia ( e il viavai della stampa..). A proposito di immigrati, stasera ‘problemi’ anche al CARA di Licenza