Roma (Lazio) 15 luglio 2015

Camera Commercio Roma e studio impatto economico Giubileo

. Presentato a Roma, al Tempio di Adriano, lo studio svolto dalla Facoltà di Economia dell’Università Sapienza, in convenzione con la Camera di Commercio di Roma, e mirato a valutare l’impatto a breve e medio termine del Giubileo straordinario della Misericordia, indetto da Papa Francesco, sul sistema economico della capitale e del suo interland metropolitano utilizzando un modello macro-econometrico dell’economia appositamente costruito a tal fine.

La manifestazione religiosa, che avrà inizio il prossimo 8 dicembre e si concluderà il 20 novembre 2016, svolgerà sicuramente un ruolo di volano per il rilancio di Roma e anche per tutto il territorio nazionale, dopo il lungo periodo di stagnazione determinato dalla congiuntura economica sfavorevole. Previsti significativi incrementi percentuali cumulati del PIL tra il 2015 e il 2020 e variazioni positive sostanziali in termini di aumento dell’occupazione, riduzione, quindi, del tasso di disoccupazione e aumento dei salari reali. Ma, nel frattempo, occorrerà, necessariamente, che la città sia pronta ad accogliere nel migliore dei modi milioni di fedeli in occasione di uno degli eventi religiosi mondiali tra i più rilevanti.

Alla presentazione sono intervenuti anche l’Avv. Giancarlo Cremonesi, Presidente della Camera di Commercio di Roma, S.E. Mons. Liberio Andreatta, Vice Presidente e Amministratore Delegato dell’Opera Romana Pellegrinaggi e il Prof. Giuseppe Ciccarone, Preside della Facoltà di Economia della Sapienza Università di Roma, intervistati, nel reportage che vi proponiamo, da Giulio Carra.

Il convegno relativo alla ricerca sull’impatto del Giubileo nell’economia dell’area romana si è conclusa con una Tavola Rotonda, moderata dall’ esperta di Comunicazione istituzionale Antonella Ciuffini e alla quale hanno partecipato Rosario Cerra, Presidente della Confcommercio di Roma e del Lazio, Erino Colombi, Presidente della CNA di Roma, Valter Giammaria, Presidente della Confesercenti di Roma, David Granieri, Presidente Coldiretti Lazio, Mauro Mannocchi, Presidente Confartigianato Roma, e Maurizio Stirpe, Presidente Unindustria Lazio.