Napoli (Campania) 09 agosto 2016

Istituto Manzoni, Mamme Vincono Battaglia Contro Giunta

L’Amministrazione comunale mette finalmente da parte il tentativo di fittare l’Istituto alla Città Metropolitana
CASAMICCIOLA, LE MAMME IN RIVOLTA DA MESI VINCONO LA BATTAGLIA CONTRO L’AMMINISTRAZIONE CASTAGNA: L’ISTITUTO “MANZONI” CONTINUERA’ AD OSPITARE LA SCUOLA ELEMENTARE
L’annuncio c’è stato nel corso dell’ultima seduta del Consiglio comunale. Polemiche tra i tanti genitori presenti e gli amministratori comunali sulla data di consegna dello stabile prevista per il 29 agosto in quanto la maggioranza guidata dal sindaco Giovan Battista Castagna non ha voluto votare la mozione d’ordine presentata dal Consigliere di opposizione Luigi Mennella che impegnava il Consiglio comunale a chiedere alla Ditta il rispetto dei tempi di consegna visto che il nuovo anno scolastico è ormai alle porte. A quegli assessori e a quei consiglieri di maggioranza che oggi opportunisticamente tentano di prendere le distanze dalla scelta del Primo cittadino di trattare con la Città Metropolitana il fitto del “Manzoni”, diciamo che sono responsabili allo stesso modo del loro sindaco per quanto accaduto in questi mesi. E’ troppo tardi, ora, tentare di smarcarvi da una scelta politica che avreste dovuto condannare e bloccare immediatamente sul nascere e ancor prima che montasse la giusta e vibrata protesta popolare e che invece avete avallato con il vostro silenzio-assenso.
di Gennaro Savio
Le mamme di Casamicciola Terme che per mesi sono state impegnate in un durissimo braccio di ferro con l’Amministrazione guidata dal sindaco Giovan Battista Castagna per evitare che la scuola dei loro figli venisse fittata alla Città Metropolitana, alla fine, a dimostrazione che la lotta popolare paga sempre, hanno vinto la loro battaglia. Infatti l’Istituto “Alessandro Manzoni”, appena terminati i lavori di straordinaria manutenzione, ritornerà ad ospitare i bambini della scuola elementare dell’Istituto Comprensivo “Ibsen”. La conferma si è avuta nel corso dell’ultima seduta del Consiglio comunale durante la quale il Primo cittadino, alla presenza di tantissimi genitori, ha annunciato di aver accantonato l’ipotesi di fittare lo storico stabile all’ex Provincia di Napoli. Durante il Consiglio comunale la tensione tra i genitori presenti e gli amministratori comunali, è salita quanto la maggioranza guidata dal sindaco Giovan Battista Castagna non ha voluto votare la mozione d’ordine presentata, su richiesta del Comitato Genitori, dai Consiglieri di opposizione Luigi Mennella e Ciro Frallicciardi, mozione che impegnava il Consiglio comunale a chiedere alla Ditta il rispetto della data di consegna dello stabile prevista per il 29 agosto, visto che il nuovo anno scolastico è ormai alle porte. La mancata approvazione della mozione d’ordine da parte della maggioranza amministrativa casamicciolese che sarebbe stato un atto politico dovuto in quanto si chiedeva semplicemente, alla Ditta, di rispettare i tempi di consegna della scuola, ha rappresentato un vero e proprio affronto per i tantissimi genitori presenti che proprio non meritavano, dopo mesi di tensioni e fibrillazioni create in merito dalla giunta Castagna, di essere letteralmente snobbati nella loro legittima richiesta. E così se entro il 29 agosto il “Manzoni” malauguratamente non dovesse essere consegnato nella disponibilità dell’Istituto Comprensivo “Ibsen” per l’ulteriore slittamento dei lavori con tutti i gravi disagi che questo provocherà a centinaia di alunni, la maggioranza amministrativa si sarà assunta la responsabilità politica di non aver voluto approvare quella mozione d’ordine che avrebbe potuto rappresentare uno spinta in più, per la Ditta, affinché terminasse i lavori entro fine mese. Per la cronaca ricordiamo che gli alunni del “Manzoni”, che nell’anno scolastico 2015/2016 a causa dei lavori effettuati all’edificio di viale Paradisiello sono stati costretti ad “arrangiarsi” presso il plesso “Ibsen” in classi ricavate in scantinati ed aule di laboratorio rendendo impossibile lo svolgimento delle importantissime attività laboratoriali, rischiavano lo sfratto dalla propria scuola che dopo decenni di attesa si è appena rifatta il look perché il Sindaco Giovan Battista Castagna, valutando la stravagante ipotesi di fittare il “Manzoni” alla Città Metropolitana, aveva addirittura avviato ufficialmente la trattativa con gli uffici dell’ex Provincia per poter ospitare l’Istituto professionale “Mennella”. E questo al solo scopo di rimpinguare le disastrate casse comunali svuotate da decenni di malgoverno locale a danno di un’intera popolazione scolastica: assurdo!!! E a quegli assessori e a quei consiglieri di maggioranza che oggi opportunisticamente tentano di prendere le distanze dalla scelta del Primo cittadino di trattare con la Città Metropolitana il fitto del “Manzoni”, diciamo che sono responsabili allo stesso modo del loro sindaco per quanto accaduto in questi mesi. E’ troppo tardi, ora, tentare di smarcarvi da una scelta politica che avreste dovuto condannare e bloccare immediatamente sul nascere e ancor prima che montasse la giusta e vibrata protesta popolare e che invece avete avallato con il vostro silenzio-assenso.