Saracena (Calabria) 19 febbraio 2019

Saracena: grande interesse per l’Ultima Cena, ma il Ministero dei Beni Culturali la ignora

«Di recente, – Margherita Corrado senatrice del Movimento 5 Stelle della commissione cultura – fotografie amatoriali comparse sui profili facebook e associativi di alcuni abitanti di Saracena hanno generato un’inattesa attenzione mediatica, prima su scala regionale e poi addirittura nazionale, per la copia dell’Ultima Cena leonardesca dipinta in scala 1:1 nel refettorio dell’ex Convento dei Cappuccini. Solo il competente ufficio periferico del MiBAC resta sordo, ad oggi, a qualsiasi sollecitazione, benché l’opera lo chiami necessariamente in causa sul piano della tutela, prodromico a qualsiasi forma di futura valorizzazione. Ieri sono finalmente riuscita a raggiungere il paese e vedere di persona sia il fatiscente complesso edilizio (tuttora di proprietà del Terzo Ordine francescano), sorto all’inizio del Seicento, su un breve terrazzo con vista mozzafiato sullo Ionio rossanese e abbandonato definitivamente un secolo fa, sia l’opera pittorica che ha suscitato tanto clamore.