Roma (Lazio) 30 gennaio 2019

“Più ebook universitari e professionali per il diritto allo studio”: l’appello di un ragazzo disabile con la distrofia

Carlo Guglielmo Vitale, un ragazzo disabile di 31 anni, ha lanciato su Change.org una petizione diretta al Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in cui chiede che più manuali scolastici e universitari vengano digitalizzati sottoforma di ebook per permettere a sempre più persone con disabilità di studiare senza difficoltà. Di seguito la petizione: “Sono un persona disabile con la distrofia muscolare di Duchenne e, come tanti altri nelle mie condizioni, non posso studiare senza l’ausilio di un PC: quindi non posso sfogliare, evidenziare o semplicemente leggere libri cartacei. Sono pochissime le versioni digitali dei libri specialistici universitari o professionali, a dispetto di tanti romanzi ormai disponibili in ebook. Circa 10 anni fa, quando frequentavo l’università, avevo lo stesso problema: pensavo si fosse attenuato notevolmente in questi anni. Ricominciando a studiare, ho scoperto a malincuore che la situazione non è cambiata, se non marginalmente! Le Case Editrici dovrebbero ormai capire che, non mettendo in commercio libri in formato elettronico, negano di fatto, a noi disabili gravi, il diritto allo studio e all’aggiornamento professionale. Chiedo al Presidente del Consiglio e al competente Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca nonchè al Ministro per la Famiglia e la Disabilità di sollecitare una soluzione al problema, ormai non più rinviabile.”

Fonte: YouTube/Change.org