Roma (Lazio) 15 gennaio 2019

Memoria. Il fiore della libertà a Porta Cavalleggeri in memoria dei martiri della guerra e delle Fosse Ardeatine.

Il Laboratorio di Quartiere e Cittadinanzattiva S.Pietro Cavalleggeri insieme all’ANPI sez. Cavalleggeri hanno posto una corona in memoria dei caduti nella guerra 1915-18 e delle Fosse Ardeatine. Dopo la posa della pietra d’inciampo in via delle Fornaci 39. in memoria di Renato De Santis, antifascista, il gruppo si è recato a Porta Cavalleggeri insieme agli studenti ed insegnanti dell’ Istituto Comprensivo B.Duca. Tutti hanno cantato “Bella Ciao” canzone che ha unito tutti i resistenti e partigiani che hanno difeso la libertà tolta a loro dai nazi-fascisti. E’ opportuno ribadire che Bella Ciao non è una canzone partitica, poichè racchiudeva nell’ inno l’azione di tutti gli autentici antifascisti e partigiani che allora comprendevano i liberali, i socialisti, i comunisti, gli esponenti del Partito d’Azione, i repubblicani e tanti altri.