Vercelli (Piemonte) 16 gennaio 2019

Massimo Paracchini alla Meeting Art con Free Sprinkling R-Evolution

Venticinque opere astratte e informali di Massimo Paracchini vengono presentate dalla Casa d’aste Meeting Art di Vercelli in Corso Adda n. 11. Le opere sono già visibili dal 19 dicembre presso l’atrio della Casa d’aste. Il titolo della Mostra personale dell’artista è Free Sprinkling R-Evolution e durerà fino al 6 gennaio, giorno in cui l’artista sarà intervistato e commenterà ogni opera della mostra. Sarà possibile seguire l’intervista sui seguenti canali tv: SKY 825; DVBT People Tv – Rete 7, Videonord, Teleritmo, 175 Arte, TLC 75, Videonovara, Canale 227.

Commento

Deflagrazioni in Kromoexplosion alchemiche che nascono dagli abissi profondi dell’anima e della mente creatrice dell’artista in Kromotrance e che si diffondono ovunque con energia cromatica infinita, travolgendo ogni forma conosciuta, disgregandola e transatomizzandola per proiettarla nuovamente verso un altro Kaos primordiale nell’alba iperdimensionale fluente e vibrante della ri-genesi artistica.

Vortex in Kromoexplosion, puri flussi di energia cosmica da cui tutto ha avuto origine attraverso un movimento rotatorio che nasce dalle torsioni dinamiche generate da un punto centrale, quando dal Kaos del Free Sprinkling Overflowing e Sparkling si darà vita alla nuova forma astratta, curvilinea e in eterno movimento evolutivo.

Kromoesplosion in rilievo come fuochi d’artificio o come mille soli scintillanti che si espandono all’infinito, quando l’artista in Kromotrance, con il gesto di quella magica e totalmente libera aspersione di colore denominata Free Sprinkling Overflowing e Sparkling, destruttura il Kosmo per farlo ritornare al Kaos primigenio, quando tutto, compresi il tempo e lo spazio, ha avuto origine da un’onda iperellittica e adimensionale di pura energia fluente e vibrante.

Vortici in Kromoexplosion, torsioni della tela in rilievo che si espandono all’infinito in Free Sprinkling Overflowing e Sparkling, quando l’artista in Kromotrance trasfigura ogni immagine in Visione Trascendentale.
Da ” Eidetica Trascendentale dell’arte”