L'aquila (Abruzzo) 20 febbraio 2019

L’Aquila Grandi Speranze, la nuova Fiction RAI che racconta il terremoto

L’Aquila Grandi Speranze, la nuova Fiction RAI che racconta il terremoto del 2009 che colpì e devastò L’Aquila, andrà in onda ad Aprile, a 10 anni dal disastroso evento.

Ambientata nella città abruzzese nel settembre 2010, un anno e mezzo dopo il terremoto che la devastò, la serie di Marco Risi racconta la storia di un gruppo di adolescenti che vivono il post terremoto in maniera nettamente differente dagli adulti.
Mentre i genitori cercano faticosamente di rifarsi una vita normale, i ragazzi trasformano il centro città ridotto in macerie nel loro quartier generale, lontano dal mondo dei “grandi”.
Nella primavera dunque ripercorreremo gli attimi drammatici e fatali del terremoto che ha colpito l’Abruzzo nel 2009 e nella fiction sarà affrontata la quotidianità del post sisma, vista attraverso gli occhi di alcuni adolescenti a confronto con quelli invece degli adulti, infinitamente più preoccupati e problematici.
La tragedia è ancora negli occhi e nei ricordi di molti, ma come in questi casi accade la vita va avanti e ci si deve sforzare di trovare la forza per ricominciare. La miniserie divisa in 6 puntate è stata diretta da Marco Risi, e girata proprio nel capoluogo abruzzese, dove la scorsa estate c’è stato l’ultimo ciack.
La fiction narra la storia di alcuni adolescenti e dei relativi genitori a distanza di due anni dal sisma che distrusse la città dell’Aquila. Da una parte i giovani che vogliono riappropriarsi del loro centro storico, fino ad allora inaccessibile dall’altra la generazione dei genitori alle prese con le problematiche di ogni giorno e il pessimismo di chi si è già arreso.
I ragazzi, vitali e forti faranno della zona rossa il loro presente da ricostruire pian piano, gli adulti sono ripiegati su loro stessi e chiusi nel loro pessimismo, vogliono tenerlo legato a un ricordo del passato.