Reggio Nell'emilia (Emilia-Romagna) 02 settembre 2015

Una riflessione sugli episodi di violenza sui minori, ANZIANI

(le foto sono prese a caso su vari siti e devo fare i complimenti per gli scatti incredibili) La memoria storica dei nostri anziani è una cosa risaputa, una volta erano loro che accudivano i bambini. Io ero il più piccolo di tre altri fratelli mia nonna i primi sei anni mi ha tenuto lei perché i miei lavoravano, ma di lei mi ricordo ancora è vero aiutato dalle foto, era la mia seconda mamma, è stato trauma quando è mancata perché non capivo perché era partita e mi aveva lasciato. Una volta le famiglie erano numerose quattro anche sei figli e le generazioni erano più lunghe e i bambini erano gestiti soprattutto da loro. La crisi e non solo quello hanno portato a ridurre le nostre famiglie e le generazioni si sono accorciate un lavoro tante volte per una famiglia non basta, a queste scuole materne, dove non voglio definire queste persone …mi rimane difficile capire il motivo, ma dobbiamo pensare hai nostri bambini,i primi anni sono importantissimi. E qui volevo arrivare a parlare di questo stato bastardo che si dimentica dei nostri anziani, e non solo o vengono abbandonati nelle case di riposo. Ho avuto la fortuna degli anni 90 di lavorare in spagna e Francia per una specializzazione, e in Spagna c’erano già le macchinette nei bar e le sale bingo,qualche giornale avvertiva il pericolo di questo che era un problema per gli anziani, e non solo. Quando sono arrivate in Italia, pochi hanno parlato di questo problema,un po’ la solitudine o vengono lasciati soli ma nessuno fa niente,per questo dico stato bastardo perché la da la pensione e poi gli ruba i soldi con il gioco. Volevo fare una proposta perché non recuperiamo queste persone alla fine sole, abbandonate col sogno del gioco o in cerca di compagnia e le mettiamo in queste scuole materne come responsabile della qualità per i nostri bambini, abbandonare queste persone gli anziani è la cosa più vergognosa è come trattare male i bambini nelle scuole materne io, spero che per queste persone non sia più possibile lavorare nelle scuole materne ma non mi fido di uno stato bastardo, una volta vi ricordate i casinò tre o quattro massimo, non ho i dati e non li voglio sapere, ma sapete quanti milioni arrivano nelle tasche dello stato con i soldi delle macchinette e delle sale gioco e bingo, Una buona parte sono gestite dalle mafie locali, ma loro sono criminali lo stato è…. danno e tolgono ed è per questo che me la prendo con loro.