Torino (Piemonte) 11 giugno 2018

Un gregge, un prato, un pastore ed i suoi cani …

L’attività del pastore non è solo quella di guardare le sue pecore brucare l’erba o mandare i suoi cani alla ricerca di qualche pecora smarrita; la vita del pastore è anche quella che non vediamo quasi mai :- soprattutto la vita invernale quando bisogna assicurare la sopravvivenza degli animali .- Poi vive l’ebbrezza della primavera, quando nascono gli agnelli e le pecore si riportano sulle montagne.- Sicuramente non è più la vita del pastore d’altri tempi, senza il motore … quella della transumanza, ma è pur sempre, anche adesso, una vita a contatto con la natura, ai valori della tradizione, nella consapevolezza di un legame indissolubile che unisce il paesaggio e la gente che lo abita.-