Mombello Di Torino (Piemonte) 26 agosto 2016

Torino-Bologna a due giorni dalla sfida. Ecco la situazione

TORINO BOLOGNA a due giorni dalla sfida, due modi diversi per accostarsi all’incontro.

IL BOLOGNA SI ALLENA A PORTE CHIUSE E VA AL RISTORANTE
A due giorni dalla gara di Torino, i rossoblù continuano a lavorare a porte chiuse agli ordini di Mister Donadoni e del suo staff, è successo anche ieri dove la squadra ha fatto una partitella in famiglia seguita con esercitazioni tecniche. Roberto Donadoni, staff e squadra per rilassarsi e creare affinità, in vista della difficile trasferta di Torino, il gruppo rosso-blu ha fatto “squadra” allo stesso tavolo in un noto ristorante bolognese situato in centro, per dire come l’omogeneità, a volte, è importantissima soprattutto fuori dal campo di gioco.

IL TORINO SI ALLENA A PORTE APERTE E PREPARA FORSE, UN RIMPASTO IN DIFESA E CENTROCAMPO
Mister Mihajlovic invece ieri, ha fatto svolgere una doppia sessione di allenamento: al mattino lavoro sulla parte atletica, mentre nella sessione del pomeriggio tecnico-tattica con partita a ranghi misti provando e riprovando alcune sequenze di gioco con giocatori diversi in particolare nel ruolo difensivo dove proprio contro il Milan il Torino ha regalato tre errori che alla fine i granata hanno pagato con una sconfitta mostrando alcune sofferenze sia singole che di squadra. I cambiamenti visti nella partitella di ieri porterebbero ad alcune novità in difesa con l’innesto di Bovo per l’ex Rossettini in difesa, mentre a centrocampo potrebbero giocare fin dall’inizio Baselli al posto di Obi e Benassi per Acquah con il tridente d’attacco con la sola novità di Iago Falqhe al posto di Martinez con Belotti al centro e Ljajic se sarà in grado di recuperare.

IL SERGENTE SINISA SI FA SENTIRE ED I TIFOSI APPREZZANO
Infatti, con il serbo gli allenamenti avvengono sempre a porte aperte chiedendole ai tifosi (sempre presenti al centro Sisport di Corso Unione) a ridosso della rifinitura, tutto questo per la gioia degli ultrà che da quest’anno oltre ad avere sempre la squadra sotto controllo toccano realmente con mano i propri beniamini quasi ogni fine allenamento riservando loro, foto e autografi. Non mancano certamente i “richiami” del tecnico ai suoi ragazzi che è musica per le mani del pubblico, che ad ogni alzata di voce parte subito un forte applauso all’indirizzo del condottiero Sinisa Mhajlovic.

SITUAZIONE INFERMERIA
Ljajic ha svolto esercitazioni particolari in palestra e poi corsetta in campo secondario e con il pallone.
Trattamenti per Ajeti aspettando di approfondire l’entità dell’infortunio dopo aver accusato il forte dolore ai flessori della coscia destra. Ancora programma personalizzato per Avelar.

IL TORINO PORTA ANCORA GIOCATORI IN NAZIONALE UNDER 21 COME ANCHE IL BOLOGNA
Luigi Di Biagio, ct dell’Under 21, ha convocato 25 calciatori per il raduno fissato a Roma: tra loro anche Marco Benassi. Ricordiamo qui gli impegni dell ’Italia che giocherà le due sfide casalinghe con Serbia e Andorra, in programma rispettivamente venerdì 2 settembre allo Stadio “Romeo Menti” di Vicenza e martedì 6 settembre allo Stadio “Alberto Picco” a La Spezia, mentre il Bologna, una squadra intera. Infatti sono ben 11 i rossoblù che, dopo la gara di Torino, si aggregheranno alle rispettive Nazionali, impegnate in tutto il mondo fra gare amichevoli, di qualificazione ai Mondiali o alle varie rassegne continentali da: Erick Pulgar, il 2/9, Paraguay-Cile, Saphir Taider, 6/9 ad Algeri, Algeria-Lesotho, Blerim Dzemaili, 6/9 a Basilea, Svizzera-Portogallo per finire con i due italiani Adam Masina e Federico Di Francesco.

IL DIRETTORE DI GARA
Per la gara della 2° giornata di Serie Torino-Bologna, in programma domenica 28 agosto, ore 20.45 è affidata alla direzione di Rocchi di Firenze assistito da Lo Cicero e Meli, con quarto uomo Vivenzi e addizionali Ghersini e Marini

Il Torino torneranno in campo oggi pomeriggio con una seduta tecnico-tattica a porte chiuse.