Piacenza (Emilia-Romagna) 14 agosto 2015

Telecamere ai caselli per dare più sicurezza ai piacentini

In un’intervista oggi, 14 agosto, su La Libertà di Piacenza, il sindaco della città emiliana Paolo Dosi annuncia l’installazione ai caselli autostradali di Piacenza Sud e Piacenza Nord di telecamere con lo scopo di individuare targhe di auto rubate, segnalandole immediatamente alle forze di polizia perché possano intervenire per prevenire atti criminosi, furti e saccheggi, da parte di malintenzionati in città. Lo scopo politico dell’iniziativa è di dare una risposta forte alle statistiche che collocano Piacenza dietro i territori limitrofi quanto a sicurezza. Tra il 30 aprile 2013 e il 30 aprile 2014 i furti commessi in città sono aumentati: da 1.154 a 1.229, 75 in più. Conforta invece il dato complessivo del numero dei reati sceso da 2.232 a 2.111.
Piacenza è dietro il Lodi proprio per quanto riguarda i furti, 1.229, come detto, contro 968. Quanto a violenze sessuali Piacenza supera Cremona: 11 casi contro 6. La sensazione in città è di un aumento dell’insicurezza dovuta alla criminalità: secondo la maggior parte dei cittadini intervistati da Telelibertà, la televisione piacentina, rispetto al passato la situazione sarebbe peggiore.