Bolzano (Trentino-Alto Adige) 09 maggio 2015

Profughi in rivolta: “avevate promesso soldi e autista”

Gli immigrati ospitati all’hotel Alpi si lamentano: “Lo Stato italiano aveva promesso di darci regolarmente dei soldi. Ma questo non sta accadendo”
Lo stato pensava di far bella figura e di essere ringraziato da profughi e non per l’accoglienza? Si sbaglia!.
In queste ore 50 profughi ospitati gratuitamente all’Hotel Api si stanno ribellando, affermano che lo Stato aveva promesso soldi e un autista, dato che l’hotel è lontano dal centro. Un’altro immigrato continua: “”Immaginatevi che siamo costretti a camminare fin qui per ogni pasto e per ogni cena. Ogni volta devo percorrere tutto questo spazio a piedi”.