Verona (Veneto) 27 settembre 2015

Nuova stagione 2015/2016 del Teatro Laboratorio di Verona

Al via la nuova stagione 2015/2016 del Teatro Laboratorio di Verona
Il 10 ottobre il Teatro Laboratorio, gestito dal Teatro Scientifico, inaugura a Verona la stagione
teatrale 2015/2016 nella sede attuale dell’ex arsenale asburgico. La 45a stagione! Propone un
calendario ricco di appuntamenti aperto a diversi linguaggi della scena e alla nuova drammaturgia
accompagnati da momenti conviviali.
Si comincia il 10 ottobre con “La bambola” e “La putana” di Vittorino Andreoli, uno spettacolo di
Isabella Caserta e Francesco Laruffa prodotto dal Teatro Scientifico. Due atti unici accomunati
dalla tematica sessuale che affrontano il tema della violenza sulle donne. Dal 9 ottobre
(inaugurazione ore 18) al 9 novembre sarà esposta la scultura di Piera Legnaghi, ispirata allo
spettacolo, al Museo degli Affreschi -Tomba di Giulietta (si ringrazia Direzione Musei d’Arte e
Monumenti).
Si prosegue con “Per non essere postuma”, incontro con Meri Lao che, intervistata da Enrico de
Angelis, racconta e recita la sua straordinaria carriera fatta di musica, libri e tango e il TL diventerà
alla fine una milonga.
Nuova drammaturgia con “Essere Norvegesi” di David Greig, drammaturgo tra i più interessanti e
audaci proposto dalla Compagnia Fattore K con la regia di Roberto Rustioni. L’analisi dell’oggi
emerge negli spettacoli “A noi vivi! L’Inferno!” del Mutamento Zona Castalia, “Chi ama brucia.
Discorsi al limite della frontiera” di Ortika – Trento Spettacoli in collaborazione con Amnesty
International, “ C’era una volta un giudice…anzi no, due!” di Teatro Cast che ripercorre le tappe
fondamentali di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.
Teatro d’attore con “Uomo invisibile” da H. G. Wells e E. Cioran di e con Paolo Musio e fascino
dell’avventura con “In capo al mondo. Viaggio con Walter Bonatti” del Teatro Invito interpretato da
Luca Radaelli.
Il teatro è portatore di valori per l’essere umano, ma non solo negli autori contemporanei si trovano
le chiavi per riflettere sul presente, spesso sono i classici a restituirci un’analisi nitida dei nostri
tempi. E in questa stagione troviamo “Riccardo III” da William Shakespeare con la regia di Laura
Angiulli e “Amleto FX” di VicoQuartoMazzini.
L’impegno sociale e civile che caratterizza gli spettacoli del TL è presente anche nel Festival “Non
c’è differenza” alla seconda edizione che ospiterà incontri, momenti di scrittura braille, LIS,
reading, musica, video e lo spettacolo “L’Essenza di Caino”- Canto d’amore alla follia” di
Alessandro Garzella con la compagnia Animali Celesti/Teatro d’arte civile.
Uno spazio particolare è dedicato al teatro ragazzi con un’originale e divertente versione di Romeo e
Giulietta (“Il tinello del professore” di Amedeo Romeo) e con “La favola di Orfeo” di Tib Teatro
che racconta ai più piccoli con immediatezza e vivacità il mito.
Spazio anche alle giovani formazioni con “La casa del giocattolo” di Need Teatro e “Il bombarolo.
Appunti per un corpo tra macerie” di Ilinx teatro.
E ancora Stefano Cobello, Veronica Marchi e Marco Santini esplorano con la musica la poesia di
Alba Avesini in “Alba in chiaro e scuro” .
Interessante e nuovo per Verona il progetto formativo “Romeo è in ritardo. Pensiamo ad altro!”
laboratorio teatrale diretto da Renzo Francabandera e Michela Mastroianni, che per un totale di 60
ore si svilupperà da gennaio a maggio 2016. Si tratta di un Laboratorio sulla performance pubblica e
Linguaggi dell’arte contemporanea che offre strumenti di analisi critica e di tecnica creativa, anche
attraverso materiali visivi e multimediali con esercizi di tecnica performativa, linguaggi del
contemporaneo, teatralità, al fine di acquisire coscienza di rielaborazione artistica dello spazio, del
corpo e del rapporto con gli altri e con l’ambiente. L’obiettivo è realizzare con il contributo pratico e
teorico di tutti i partecipanti al corso una performance finale. Sono già aperte le iscrizioni.
Ingresso spettacoli euro 10,00/8,00 – teatro ragazzi euro 5,00 – disabile accompagnatore euro
1 1. Biglietteria aperta un’ora prima dell’inizio dello spettacolo info 045/8031321 – 34663189280
info@teatroscientifico.com – teatroscientifico@libero.it – www.teatroscientifico.com
Per il calendario completo della nuova stagione consultare il sito www.teatroscientifico.com