Viterbo (Lazio) 11 gennaio 2016

Memorie de La Grande Guerra – Storie di vita e di aerei

– (Annamaria Pirozzi) – La Mostra documentaria “Memorie de La Grande Guerra – Storie di vita e di aerei (1915-1918) – Estratti di Storia Inedita”, organizzata in occasione del 100° Anniversario della Grande Guerra, dall’Associazione Arma Aeronautica Sezione Tenente Pilota Vincenzo Ferri -Tarquinia, ha registrato l’affluenza (20 dicembre 2015 – 6 gennaio 2016) di numerosi visitatori appassionati di storia e di coloro che hanno vissuto indirettamente tale conflitto, attraverso il racconto dei nonni o genitori chiamati alle armi. E’ stato un momento importante per ricordare non soltanto i tanti protagonisti della Grande Guerra ma anche coloro che hanno lasciato un segno indelebile nella memoria della città tirrenica, con particolari storie di vita.

L’iniziativa è nata con l’intento di estendere la manifestazione commemorativa, arricchendola di testimonianze d’epoca, lettere e oggetti che appartennero a semplici cittadini che abbandonarono abitudini e quotidianità, le proprie Città e i propri affetti per una Guerra che ha lasciato traccia nella storia come un conflitto che ha causato la morte di migliaia di vite umane, una Guerra tragica e cruenta.

La Mostra ha accolto centinaia di attestazioni, giornali, riviste, manifesti, disegni, acquarelli, video e materiali appartenenti a collezioni private, documenti provenienti dalla Sala Museale del CAAE, il Centro Addestrativo Aviazione Esercito di Viterbo e prototipi di aerei della Prima Guerra Mondiale, ricostruiti dal Maresciallo Carlo Boseggia. L’Associazione Arma Aeronautica Tarquinia ha coinvolto nell’allestimento anche altre Sezioni del comprensorio, tra le quali quelle di Tuscania e Vetralla oltre che alle Associazioni d’Arma di altri corpi militari.

L’istallazione, divisa in sezioni e dislocata su tre piani, è stata arricchita da scritti, missive, fotografie e immagini di aerei, filmati, equipaggiamenti, atti amministrativi e curiosità che hanno illustrato e tratteggiato la nascita di quella che poi è diventata la Regia Aeronautica. Una minuziosa ed attenta ricostruzione, quindi, della storia dell’Aeronautica nel primo conflitto mondiale attraverso un percorso espositivo che, partendo da tematiche legate alle vicende della Città di Tarquinia di quegli anni, ai suoi militari, alle loro storie di vita ed ai cittadini-soldati al fronte, ha proposto anche alcuni scritti originali di Gabriele D’Annunzio e documenti relativi al Volo su Vienna, fino ad arrivare ad una specifica e articolata Sezione dedicata a “La Fede Cristiana nella Guerra 1915-1918. Una Collezione realizzata da Edmondo Barcaroli, socio del Circolo Filatelico Numismatico Tarquiniense e dell’ A.I.C.I.S. , l’Associazione Italiana Cultori Immaginette Sacre.

La Mostra Documentaria, patrocinata dal Comune e dall’Università Agraria Tarquinia, allestita nella suggestiva cornice degli spazi espositivi della Ex Sala Capitolare degli Agostiniani di San Marco (la Sala Grande della Biblioteca Comunale “V.Cardarelli” a Barriera San Giusto) ha suscitato la commozione degli oltre mille visitatori nel veder ricostruite situazioni e la storia di uomini che combatterono nella Prima Guerra Mondiale. Eroi consapevoli di quanto vissuto al fronte e per aver sfidato e affrontato, in situazioni difficilissime, il nemico.

Istituzioni, Enti, Associazioni, Musei, Biblioteche, Circoli, Organismi, Aziende, Militari e Privati hanno collaborato per la realizzazione dell’Evento con l’Associazione Arma Aeronautica Sezione Tarquinia Ten. Pilota Vincenzo Ferri (Pres. Dott. Walter Padovani).