Palermo (Sicilia) 16 novembre 2016

IL CASO MATTIOLO-16/11/2016

PALERMO-IL CASO MATTIOLO
16.11.2016
a cura di F. Gangemi

Trascrizione tra Filippo Basile e Giovanni Mauro avvocato e dipendente della
KSM SECURITY

FILIPPO: Anna? (segretaria di Filippo Basile NDR)…. ANNA: si?…FILIPPO: mi fai scendere Giovanni Mauro?… ANNA: si!… FILIPPO: Vieni Giovanni, ciao….Giovanni:permesso? Ciao…Filippo: ti devo dire due cose che ho riscontrato… GIOVANNI: si! Tu stai leggendo quello por… FILIPPO: portierato…. GIOVANNI: verrà sovrainteso da quello di KSM… FILIPPO: l’ho visto questo… GIOVANNI: eh, va bè, per dare un piccolo margine… FILIPPO: le parti concordano espressamente che il servizio di vigilanza antirapina sarà’ continuato a partire dall’orario di apertura al pubblico outlet, da parte del personale addetto della vigilanza tramite guardie giurate dell’attività controllante, ma sta controllante… GIOVANNI: controllante perché la KSM service non è controllante (LA KSM SERVICE E’ DITTA DI PORTIERATO NON HA ALCUNA FUNZIONE DI VIGILANZA, VI SONO LEGGI SEVERE CHE NDR) …. FILIPPO: si, ma non mi piace mettere, non lo so, metterei lascerei due cose… GIOVANNI: hanno visto le visure, sanno che contr… FILIPPO: si lo so, ma lascerei due entità differenti…GIOVANNI: si, sono due entità differenti, però, poi li questi qua che sono… FILIPPO: no, non vorrei che poi KSM, va male, se ne va pure KSM service… GIOVANNI: no, ma i contratti sono separati, una è KSM, è una KSM service, lui, loro lo fanno perché dice se per caso una deve dare un input, l’ordine chi lo deve dare… FILIPPO: l’istituto di vigilanza tramite la guardia giurata… GIOVANNI: appunto, la guardia giurata ha un valore maggiore… FILIPPO: personale addetto tramite guardia particolare giurata, affidata a società controllante… GIOVANNI: esatto, perché affidata alla KSM spa… FILIPPO: o un altro, le parti concordano che espressamente il servizio di centrale operativa portierato e parcheggio sarà coordinato durante l’apertura al pubblico outlet, dal personale addetto alla vigilanza tramite guardie particolari giurate, affidate a società controllante la KSM service…GIOVANNI: esatto, la società controllante di KSM service è la KSM spa… FILIPPO: affidata a società controllante (corregge il contratto NDR) controlla la KSM, KSM service… GIOVANNI: la controllata è la KSM service, la controllante è chi ha il coso, quindi in questo caso, così è, te lo posso dire io, la controllante è colui che controlla, in buona sostanza la KSM service è una società controllata da KSM spa e chiaramente è una società controllante, anzi l’abbiamo lasciato aperto, cioè, potrebbe essere un’altra società, un domani che tu ti vendi la KSM service che ne so ah, SICURCENTER (altra ditta dei Basile NGR) cioè è controllante…FILIPPO: contro?… GIOVANNI: controllante… FILIPPO: che controlla… GIOVANNI: esatto, che è vocabolario questa qua?… FILIPPO: si…va, è un miscuglio di roba, io non glielo metterei, però se lo vogliono messo… GIOVANNI: loro questo l’hanno messo perché un poche parole vogliono dare… GIOVANNI: c’hai dischetto su questo? Disco?… GIOVANNI: sì, in word, loro hanno scritto così, perché vogliono dare potere alla guardia giurata, cioè dice, ma chi comanda in caso c’è un bisticcio tra (Ghiangiamone) e la guardia giurata, comanda la guardia giurata, sì, ma al di là di loro, l’input si deve dare alla guardia giurata…FILIPPO: cioè voglio dire a Doria, e Doria che poi ricoordinerà il tutto, non è Mario SGANGA, DORIA a livello a livello, però parlo a livello diciamo a livello di, per avere come guardia giurata un maggior peso… FILIPPO: ragazzi io, l’unico, l’unico, questo è un coordinamento…. GIOVANNI: coordinamento, ma infatti è un coordinamento non è niente di che, oggi dalla mot… (frase incomprensibile) è stato fatto…FILIPPO: minchia! (frase incomprensibile CONTINUANO IL DISCORSO FINO A QUANDO SI ARRIVA A FATTI INTERESSANTI, CHE INTERESSANO A TUTTI)…. GIOVANNI: ti faccio un altra proposta mentre tu continui a leggere, l’ho sentito il fine settimana a lui… FILIPPO: chi?.. GIOVANNI: SANFILIPPO (PRESIDENTE SICILIA OUTLET VILLAGE GRANDE CENTRO COMMERCIALE AGIRA –ENNA DI PROPRIETÀ DEL GRUPPO PERCASSI EX CALCIATORE DELL’ATALANTA), mi disse: sei contento del contratto sono sedicimila per undici sono quasi cinquecentomila, NICOLA gli dissi, mi hai fatto fare bella figura con la famiglia BASILE, però le guardie giurate sono poche, non è che è un grande… FILIPPO: non c’è un cazzo, ora gli metto una macchina e siamo apposto… GIOVANNI: aspetta, aspetta, allora lui mia, dice, ma tu che cosa vuoi? E io minchia, ora viene natale, tu capisci che io sono in aria di promozione, tu capisci che per me potrebbe essere interessante, va bè, posso vedere se vi metto solo per le 23 alle 06, una guardia, mi fa lui, però dice non lo so, io gli dico una guardia e che fa, là è immenso si dividono uno si mette a punta e uno alla cosa, allora mi fa lui (parla sempre di Nicola SANFILIPPO) tecnicamente che cosa vuoi fare bella, io gli dico, mi dai altre due guardie giurate ma no dalle 23, dalle 21 alle 7 del mattino, montano la sera e smontano l’indomani mattina quando c’è lui… FILIPPO: ah, oppure di giorno possiamo metterli… GIOVANNI: 23 – 06:00 è sette ore, invece dieci ore più dieci più dieci, sono 20 ore… FILIPPO: non ho capito, dalle 9 alle 7?… GIOVANNI: 21 07,00, altre due guardie particolari giurate… FILIPPO: quindi no una, due guardie… GIOVANNI: oltre quella h24… FILIPPO: minchia e già è… GIOVANNI: l’h24 tu c’è l’hai, io gliel’ho detto perché, io a dicembre rischio di diventare dirigente, però più cose porto meglio è, lasciando stare la promozione, e tu lo sai che non ci sono problemi tra di noi, perché ci sono cose che si fanno a prescindere, e lui mi disse, no, posso vedere se al consiglio di amministrazione posso fare avere una guardia in più la notte dalle 23 alle 06:00, minchia io, sette ore che fa, il tempo che quello arriva di notte, voi dovete fare da quando chiudete, loro alle 21 chiudono, alla mattina alle sette, iniziando le pulizie, non penso arrivano i rapinatori (ndr giocano con la pelle dei dipendenti guardie giurate, allora interessa il business vergogna), già c’è una guardia, quella c’è sempre, in più, sono 20 ore, se tu ti fai due conteggi… FILIPPO: 7 e 7 sono quattordici dai… GIOVANNI: no 20 ore, dieci più dieci, 21 07 – 21-07 sono dieci ore due guardie 20 ore… FILIPPO: sei un genio se riesci a fare questo… GIOVANNI: aspetta, un genio, dobbiamo vedere papà cosa vuole fare (ndr riferendosi al Rosario Basile)… FILIPPO: perché?… GIOVANNI: nel senso dico, poi voglio un premio, venti per … FILIPPO:. TI DEVI PRENDERE QUELLO DI BIRGI… GIOVANNI: NO, venti per 365 giorni, sono settemila e trecento ore in più… FILIPPO: soldi sono… GIOVANNI: aspetta, FACCIAMO STO CONTO, 21 PER 19, SONO QUASI CENTONOVANTAMILAEURO IN PIU’, ANDIAMO A UN SERVIZIO CHE VALE OLTRE I CINQUECENTOMILA EURO L’ANNO, MINCHIA GROSS… FILIPPO: MINCHIA BUONO…. GIOVANNI: E LUI MI DISSE, GIOVANNI, PERO’ TU MI ROMPI I COGLIONI, E IO RISPONDO, NICOLA SIAMO AMICI, E IO TI DEVO DIRE LE COSE COME STANNO, MI CHIAMA STAMATTINA E, MI DICE, HO PARLATO CON PERCASSI, MI DICE E’ TROPPO CARO MI FA LUI, PERCASSI NON LI VUOLE SPENDERE ALTRI CENTOCINQUANTAMILA EURO, IN UN ‘ANNO PERCHE’ GIA’ NOI STIAMO SPENDENDO PER LA VIGILANZA, TRA PORTIERATO E VIGILANZA, ALLORA GLI DICO IO CHE POSSO VEDERE SE POSSIAMO CALARE QUESTO CANONE, E LUI MI DISSE DI VEDRE, CENTOCINQUANTAMILA NO, QUALCOSINA DI MENO, SE QUESTO CANONE GLIELO ABBASSIAMO E GLI METTI TRE GUARDIE PER CONTRATTO, PARLANE PRIMA CON PAPA’, GLIEL’HO FACCIAMO A 18,70, QUESTE SONO LE ULTIME COSE, PERCHE’ LUI O STAMATTINA CI HA PARLATO, NON E’ UNA BRUTTA PROPOSTA, PERCHE’ SONO TRE GUARDIE DI CUI UNA H24 E DUE CHE FANNO QUASI MEZZA GIORNATA, PERCHE’ 21-06, SIGNIFICA DIECI ORE, L’ABBIAMO FATTO IL CONTO SONO SETTEMILA E TRECENTO ORE, OPPURE GLI DICIAMO CHE QUELLO GLI RIMANE A 19 E LE DUE GUARDIE IN PIU’ GLIELE FACCIAMO A UN PREZZO, DIFFERENZIARLE CONVIENE O FARLE TUTTE INSIEME… FILIPPO: NO, GIOVANNI, PERCHE’ LUI POI TI LEVA I SERVIZI, E’ FIGLIO DI PUTTANA SANFILIPPO VEDI E’, (PAROLE CONFUSE NDR), LE ORE NOTTURNE, FACCIAMO UN ULTERIORE CONTRATTO, QUEL CONTRATTO LA, PERO’ GIUSTMENTE CHE FA NON GLIELO SCALO DA LA… GIOVANNI: DI LA, POSSIAMO SEMPRE AUMENTARE, PERCHE’ SANFILIPPO CON ME E’ COSI’… FILIPPO: ASPETTA, STO PENSANDO, STO PENSANDO…. GIOVANNI: MIO HA DETTO PURE ADDIRITTURA MARIO SGANGA, CHE LA’ DEVONO PRENDERE NOVE PERSONE, PERCHE’ DA FARE NOVE ASSUNZIONI PARTIME, PERCHE’ C’E’ IL PROBLEMA CHE IL SABATO E LA DOMENICA LAVORANO DIECI ORE, E IO GLI HO DETTO MINCHIA NICOLA NOI CI PERDIAMO DI CASA… FILIPPO: STO PENSANDO CHE GLI POSSIAMO FARE UN ALTRO TIPO DI RAGGIONAMENTO (NDR RICOMINCIANO A CONTARE)… FILIPPO: TI POSSO DIRE UNA COSA?…GIOVANNI: NO NE VUOLE SOLDI LUI, PERCHE’ GIA’ CI HO PARLATO, LUI MI HA DETTO A ME, COME GLI SUCCEDE CON MOLTE ALTRE AZIENDE, SAI, NON E’ CHE MI PUO’ DIRE CHE GLI DANNO SOLDI, PERCHE’ QUESTO E’ UN DISCORSO CHE A PAPA’ NON GLI PIACE… FILIPPO: PER I CAZZI SUOI… GIOVANNI: POI MI DICE CHE SIAMO IL LAZZARETTO, MOM VOGLIO ENTRARE IN QUESTA POLEMICA PERCHE’ POI, PERCHE’ SONO CONVINTO, PER ME CHE CON QUALCUNO LO FARA’, NON SO CON CHI PERCHE’ NON CI CREDO CHE NON LO PUO’ FARE, MA NON PERCHE’, PERCHE’ SONO UNO CHE LAVORA E LE SO STE COSE, PERO’ QUANDO TU A QUELLO GLI FAI CINQUE BOTTIGLIE DI KRUG CHAMPAGNE, ORA CI VUOLE PRESO DA QUELLO GLIELI MANDI A NATALE, OPPURE… FILIPPO: GIELO FACCIO A NOVEMBRE CON UN CONTRATTO DI QUESTO….GIOVANNI: IL CONTRATTO… FILIPPO: FIRMATO DA LORO, VADO ALLA LOUIS VUITTON GLI PRENDO UNA BORSA DA MILLE E PASSA EURO…GIOVANNI: GLIELA PORTO IO IL 3, IO IL 3 DICEMBRE SONO LI’… FILIPPO: PAGO IO, IL CONTRATTO (SI IMPASTICCIA CON LE PAROLE NDR)… GIOVANNI: PERO’ A NATALE POI GLIELO DEVI FARE A LUI UN PENSIERO (NDR CONTINUANO CON LA BORSA DA REGALARE O IL KRUG)… FILIPPO: STAVO PENSANDO UNA COSA, LUI AVRA’ UNA SOCIETA’ X INTESTATA, NE SONO SICURO, NOI RECUPERIAMO, SE MAGARI CON LA TERZA GUARDIA NON GLIELA METTO E LUI NE E’ A CONOSCENZA, E QUEL GUADAGNO DI UNA GUARDIA C’E’ LO DIVIDIAMO FA, CIOE’ IL DISCORSO E’ DELICATISSIMO… GIOVANNI: E QUANTO SAREBBE?…FILIPPO: UN DIECI ORE? NON C’E’, QUANTO POTREBBE COINCIDERE?… GIOVANNI: SETTEMILA E TRE PER 10 E’ GIUSTO..FILIPPO: UHMM, DEVO ANDARE…GIOVANNI: TI ASPETTO QUA?…..FILIPPO: SI, FATTI QUESTO RAGGIONAMENTO GIOVAA, HAI CAPITO IL DISCORSO…GIOVANNI: SI, HO CAPITO…( NDR E’ PALESE DA QUELLO CHE DICONO, FANNO FINTA CHE METTONO UNA GUARDIA IN ACCORDO CON NICOLA CHE C’E’ UNA GUARDIA IN PIU’ INVECE SI SPARTONO I SOLDI IN ACCORDO, BRAVO FILIPPO CHE FREGA IL PADRE ROSARIO ASSIEME ALL’AVVOCATO GIOVANNI MAURO).

Sorvolo sui personaggi giacché è sufficiente leggere con un minimo d’attenzione la trascrizione per rendersi conto della satura delinquenziale dei colloquianti. Per chi non l’avesse compreso, i due si stanno mettendo d’accordo per fottersi i soldi senza che il papà ne sia a conoscenza, attraverso un progetto delinquenziale, com’è nel costume di membri della mafiosa famiglia. Le guardie giurate armate fanno servizio di vigilanza a eccezioni dei rapinatori e dei ladri. Quelle non armate dono destinate al servizio di portierato come accade a Reggio Calabria all’ospedale Morelli con la benedizione dello staff capeggiato dall’ex direttore generale del Consiglio Regionale della Calabria. I due bravi ragazzi discutono sia sugli orari sia sulla qualità del servizio, cioè portierato al posto di vigilanza. Papà in queste ruberie è il broccolo senza foglie. Nella fattispecie i due trattano la vicenda di un grosso centro commerciale attraverso il quale chi ruba e chi risparmia con qualche regalino a Natale. Che schifezza è questa famiglia Basile, i cui membri rubano uno a discapito dell’altro. Ministro Angelino Alfano, che protocollo ha firmato a Palermo? E’ possibile che non si sia ricordato della corruzione e di “Cosa Loro” della famiglia Basile? A presto, limoni neri. Francesco Gangemi