Mombello Di Torino (Piemonte) 27 novembre 2017

Fabbrica di cannabis chiusa. Era situata in un condominio

I carabinieri intervengono per una lite di condominio, scoprono e chiudono una “fabbrica della cannabis”, un arresto

I carabinieri sono intervenuti per una lite condominiale, quando hanno avvertito un forte odore di marijuana provenire da un magazzino situato nel cortile dello stabile. La successiva perquisizione del locale ha permesso ai militari di scoprire una vera e propria “fabbrica della cannabis”, con una serra per la produzione dello stupefacente, un magazzino per la raccolta del prodotto e un ufficio per la distribuzione della droga.

L’arresto nei giorni scorsi –
Torino, via Eritrea, i carabinieri della Stazione Torino Pozzo Strada hanno arrestato per coltivazione e detenzione ai fini della vendita di sostanze stupefacenti Alessandro V., 49 anni, abitante a Grugliasco, disoccupato, incensurato.

Il materiale rinvenuto e sequestrato –
I militari hanno perquisito il magazzino nella disponibilità dell’uomo e hanno sequestrato:
— 2 kilogrammi di marijuana di cui 1 uno gia’ suddiviso in dosi;
— un impianto di coltivazione, irrigazione e di illuminazione perfettamente funzionante(lampade, tubi, vasi, terra ecc);
— un asciugatrice elettrica;
— un telefono cellulare;
— un bilancino di precisione;
— diverso materiale per il confezionamento.
Il magazzino è stato anche sequestrato.