Musile Di Piave (Veneto) 09 agosto 2016

Ex Carabiniere contro i social ” usato impropriamente”

L’uso dei social alle volte è pericoloso e porta le persone ad un mondo parallelo e virtuale, lanciando accuse alle volte del tutto infondate e diffamatorie. A prendere posizione è il Maresciallo Giulio Vasta ex comandante del nucleo operativo radio mobile della compagnia di San Donà di Piave , ora in pensione che si dice indignato per un post apparso qualche giorno fa in rete inerente ad un attività commerciale frequentata esclusivamente da persone drogate e di etnia Rom. Infatti il sottufficiale dell’arma ha festeggiato il suo matrimonio nel ristorante incriminato nel social network. fra gli invitati della sua “festa” vi erano non certo delle persone di dubbia fama . Il Vasta riferisce che trentanni fa è stato trasferito dallo stato nel basso Piave dichiara “” Certo chè appena arrivato qui, perchè sono stato, mandato dello stato, , sono stato tacciato da “terrone” ed io mi consideravo un esule in patria, adesso essere tacciato per rom o tossico è una cosa grave – continua – io non ho nulla contro i rom , e certa gente deve stare attenta a ciò che dice , perché alcun rom che ho conosciuto personalmente sono persone serie e pulite che si dica”. Il Sottufficiale dell’arma ha dato mandato hai propri legali di procedere penalmente e civilmente contro le persone che hanno offeso la dignità del Vasta ed dei suoi invitati alla celebrazione. Spesso le persone non hanno un buon rapporto con il mondo virtuale, che viene usato impropriamente per discriminare e rimarginare le persone o attività commerciali.