Napoli (Campania) 26 luglio 2016

ESCLUSIVO, A PROCIDA GUARDIA COSTIERA SOCCORE CATAMARANO

L’imbarcazione con sei diportisti americani a bordo è stata accompagnata nel porto d’Ischia
PROCIDA, GUARDIA COSTIERA SOCCORRE CATAMARANO TERMINATO CONTRO GLI SCOGLI DELLA SECCA DI PUNTA SERRA

di Gennaro Savio

Nel pomeriggio di lunedì 25 luglio le condizioni meteorologiche nel Golfo di Napoli sono mutate improvvisamente. Nuvoloni neri, lampi, tuoni e il fulmineo aumento del vento hanno consigliato ai natanti che si trovavano a largo di rientrare immediatamente nei pori circostanti. Impossibile farlo per un catamarano con a bordo sei persone di nazionalità americana la cui imbarcazione a vela, che in un primo momento si trovava ancorata in località Pozzo Vecchio a Procida, investita dal maltempo, nel tentativo di allontanarsi per fare rientro nel porto dell’isola di Graziella, a causa del forte vento, è terminata contro gli scogli della secca di Punta Serra. Giunta la segnalazione presso la sala operativa della Guardia Costiera di Procida, da Ischia, come possiamo vedere dalle immagini esclusive che abbiamo registrato dal lungomare dell’isola Verde, è immediatamente partita la Motovedetta Sar CP 807 che sfidando il mare increspato a tutta velocità si è diretta verso Procida. L’equipaggio SAR giunto dopo pochi minuti in località Punta Serra, dopo aver permesso il disincagliamento dell’imbarcazione, accertatosi del buono stato di salute dei diportisti e verificato le condizioni di navigabilità dell’unità, ha provveduto a scortare il catamarano presso il porto di Ischia per i successivi accertamenti.