Cosenza (Calabria) 08 giugno 2018

Cariati:Il velista solitario Marco Rossato approda al porto

Servizio di Ignazio Russo^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^Questa mattina ha lasciato il porto turistico di Cariati, alla volta di Crotone, Marco Rossato, il velista vicentino quarantaquattrenne, disabile agli arti inferiori, che sta attraversando in solitario il periplo italiano, in virtù di una ventennale esperienza velica in campo agonistico e come istruttore. Partito dall’Arsenale militare di Venezia, il 22 aprile scorso, sta svolgendo la circumnavigazione delle coste italiane a bordo del suo trimarano a vela Dragonfly800 Swing Wing, facendo tappa giornalmente nelle varie sedi portuali delle coste italiane. L’avventura, proposta dalla Lega Navale Italiana di Desenzano sul Garda, in provincia di Brescia, culminerà il 22 settembre prossimo a Genova. A Cariati è stato ospitato dalla sezione locale della Lega navale italiana, presieduta dal prof. Giovanni Cufari che, assieme al suo vice, lo ha atteso ieri al suo approdo al porto, proveniente da Sibari. “E’ la prima volta – ci racconta al suo arrivo a Cariati il velista solitario – che viene fatto il periplo italiano in solitudine. Questo sfida fa parte de mio sogno, cioè quello di attraversare l’Oceano Atlantico in tranquillità, per cui ho iniziato in modo graduale facendo prima il giro dell’Italia. Lo scopo di questo progetto – continua il navigatore – ”è quello di sensibilizzare la pubblica opinione sulla questione del rispetto dell’ambiente, per cui durante il percorso sto effettuando dei prelievi di acqua marina per vedere la salubrità del mare italiano, per poi inviarli, periodicamente, a Difesa Ambiente e all’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (ISPRA), i quali rileveranno gli agenti inquinanti e le microplastiche presenti in mare. Gli obiettivi principali del progetto sono: rilevamento e verifica dell’accessibilità degli approdi turistici ai diversamente abili; conseguimento della patente nautica per disabili senza limitazioni; diffusione della convenzione ONU per i diritti delle persone con disabilità.