Cosenza (Calabria) 15 luglio 2016

Cariati: Anche il Rotary “Terra Brettia” si colora di rosa

Reportage di Ignazio Russo
***************************************************************

Anche il Rotary Club “Cariati Terra Brettia” si colora di rosa. Nella suggestiva sala “Leonardo” del Castello Flotta di Mandatoriccio Mare, si è svolta la cerimonia di consegna del collare tra Leonardo Ippolito e Giuliana Greco, alla presenza di molte autorità rotariane del territorio, tra le quali: Maria Rita Acciardi Past Governor Distretto 2100; Salvatore Iovieno Governatore nominato a.r. 2018/2019; Giovanni Battista Policastri Co-Segretario Distretto 2100; Salvatore Aloisio Assistente Governatore Distretto 2100; Giuseppe Sposato Assistente Governatore Distretto 2100; Fernando Amendola Assistente Governatore Distretto 2100; Nicola Atteritano Assistente Governatore Distretto 2100;Totò Amoruso Commissione Polio Pus Distretto 2100; Franco Vulcano Presidente Club Corigliano-Rossano Sibarys; Isidoro Corallino Presidente Club Rossano Bisantium; Roberto Falvo Presidente Club Cirò Marina Terra degli Enotri; Pasquale Scalise Presidente Club Crotone; Dario Mazzuca Segretario Club di Trebisacce. Erano pure presenti: Il vicesindaco di Cariati Sergio Salvati, la presidente dell’Associazione “Gli Amici del Cuore” Diamantina Ricciardelli, la presidente dell’AVO Rosellina Scigliano, il parroco della Madonna delle Grazie, don Angelo Bennardis, Giusy Nisticò, Mariolina Marino e Pina Torchi della FIDAPA di Cirò. Dopo il suono della campana e l’ascolto degli inni, il Prefetto Franca Vulcano nel dare l‘avvio ai lavori, ha chiesto all’assemblea un minuto di silenzio in memoria delle vittime del vile attentato avvenuto, la sera precedente a Nizza, in Francia. Ha preso, poi, la parola il Past-President Leonardo Ippolito, il quale, tra l’altro, prima di tracciare un breve consuntivo sul lavoro prodotto dal Rotary durante la sua presidenza ha affermato:” Cari amici rotariani, ho ricevuto il testimone un anno fa da Michele Caligiuri e, durante tutti questi mesi, è andata crescendo la stima e la considerazione nei suoi confronti e nei confronti di tanti altri amici, che non avevo avuto modo di conoscere meglio e quindi poter apprezzare in precedenza. Tra poco cederò il testimone a Giuliana, prima donna a essere Presidente del nostro giovane Club, alla quale auguro un buon servizio, nel nome dei principi rotariani mentre chiedo a voi tutti la più leale collaborazione nei confronti suoi e di tutta la sua squadra. Sono arrivato del tutto impreparato alla funzione, con la convinzione di essere inadeguato al ruolo. Tale senso di inadeguatezza, e talvolta di estraneità, con il tempo si è attenuato per il tanto affetto ricevuto e la silenziosa collaborazione, ribadisco silenziosa, da parte di tanti insospettati amici, nonché per il crescente coinvolgimento che l’esperienza rotariana comporta con il tempo”. In seguito è intervenuto, l’Assistente del Governatore Giuseppe Sposato, per porgere i saluti e i ringraziamenti a tutti i componenti del Club di Cariati. Dopo è seguita la cerimonia del passaggio del collare tra Leonardo Ippolito e Giuliana Greco. La neo presidente, durante il suo indirizzo di saluto e di ringraziamento ha affermato “ Desidero associarmi ai saluti di benvenuto del Prefetto, ringraziandovi per la partecipazione a questo passaggio di consegne e consentitemi di aggiungere uno speciale saluto al governatore emerito Maria Rita Acciardi nostra socia onoraria sempre molto vicina ed attenta al club ed al governatore nominato Salvatore Iovieno che ringrazio a nome personale e dei soci per aver voluto onorare il club di Cariati con la sua presenza. Prima di ogni altra cosa voglio ringraziare anche a nome di tutto il club una persona eccezionale, un amico, un rotariano: Leonardo Ippolito.
Leonardo, hai svolto il tuo anno con bravura e dedizione, un anno di cui puoi andarne fiero così come noi andiamo orgogliosi di averti avuto presidente. L’anno che inizia si presenta del tutto unico e particolare e richiederà da parte di ognuno di noi grande impegno.
E’ l’anno del centenario della Fondazione Rotary e il motto del nostro presidente internazionale -Rotary Serving Humanity- ci impone di dare il giusto risalto a questa ricorrenza e ben spiega lo spirito umanitario che anima i rotariani tutti per il conseguimento degli obiettivi dei progetti di servizio. E’ giusto celebrare i cento anni della Fondazione, di questo straordinario impegno di tutti i rotariani nella maniera che ritengo più opportuna, ovvero concretamente mediante service sul territorio.
Il nostro è un Club ancora giovanissimo e quindi vi è necessità di maggiore attenzione non solo alle dinamiche interne, ma anche alla vita del Distretto e alle attività di formazione. Sarà ricercata una sempre maggiore sinergia con il Club Corigliano Rossano Sybaris, nostro padrino, e con tutti gli altri Club che operano in quest’area tanto abbandonata della Calabria Jonica. Le problematiche comuni ci spingono a dare una risposta di servizio in senso rotariano che sia di sprone e di esempio a chi deve istituzionalmente curare gli interessi delle nostre comunità. Già in passato sono state sviluppate sinergie nella realizzazione di progetti comuni ed anche quest’anno è intenzione mia e del Direttivo implementare i contatti e le attività di servizio congiunte.
La programmazione dell’anno sociale è stata consegnata ai soci e ci vedrà impegnati in attività di pubblico interesse con iniziative culturali e service sanitari. Ci vedrà impegnati inoltre in favore delle nuove generazioni e dell’azione professionale”. Il discorso, qui in sintesi, è proseguito con i ringraziamenti, con la descrizione del programma annuale e con la consegna ai soci componenti del nuovo Consiglio Direttivo dei distintivi. Consiglieri: Giuseppe Cufari Presidente eletto e Segretario, Domenico Pirillo Segretario esecutivo, Sinibaldo Iemboli Vice Presidente, Angelo Scavello Vice Presidente, Antonio Russo Tesoriere, Gianfranca Vulcano Prefetto e Leonardo Ippolito Past President, Michele Caligiuri Formatore, Giuseppe Minò e Giovanni Romio. Ha concluso gli interventi l’assistente del Governatore Salvatore Aloisio, il quale, dopo aver salutato i presenti, si è detto disponibile a collaborare attivamente con il club di Cariati. La serata si è terminata con la cena sociale.