Brembio (Lombardia) 30 giugno 2015

Brembio. Si può firmare in Comune il referendum della Lega

Fino al 4 luglio è possibile firmare presso l’Ufficio demografico del Comune il referendum della Lega Nord che chiede l’abrogazione della Legge Merlin del 1958, ritenuta la causa, fra l’altro, della prostituzione di strada. Con la sua abrogazione, dicono i promotori del referendum, sarà possibile non solo regolare e controllare la prostituzione al fine di tutelare la salute pubblica e combattere il degrado, ma anche tassare tale attività, come già avviene in Germania, Regno Unito, Paesi Bassi, Austria, Svizzera. Le entrate fiscali, che alcuni studi stimano in circa 4 miliardi di euro all’anno, consentiranno di ridurre o eliminare alcune tasse che gravano sui cittadini. Ma l’abrogazione significa anche contrastare la criminalità organizzata, la tratta e lo sfruttamento della prostituzione e portare ordine e sicurezza nelle città. Ulteriori informazioni sul sito www.vieniafirmare.org