Arbus (Sardegna) 02 maggio 2015

Bella Farfalla Falena: mare tra Pistis e Torre dei Corsari

Una bella Farfalla Falena, esattamente una Hyles livornica (o Falena linea), trovata nel bagnasciuga a centro spiaggia tra Pistis e Torre dei Corsari, si è fatta prendere tranquillamente salendo lei stessa sulla mano della bimba, portata poi a passeggio verso Pistis e poggiata su un vecchio tronco; si è fatta accarezzare tranquillamente e ci ha tenuto compagnia tutto il bel pomeriggio dal sole caldo e assenza di vento.
A fine serata, come se avesse intuito che stavamo per andar via, ha iniziato a far vibrare velocemente le ali, come segno di saluto e ha preso il volo verso la vegetazione verso le Dune di sabbia.
Chiedendo informazioni al nostro amico Fra Lorenzo da Sardara (Frate Cappuccino, 95 anni di età) esperto di piante officinali ed aromatiche oltre che conoscitore di fauna selvatica (ha trascorso per tanti anni diverse settimane sopra Monte Arcuentu a stretto contatto con la natura),
dice che si tratta appunto di una Farfalla Falena, meglio conosciuta in sardo con il nome di “su Moi Moi Froriu” e in genere il suo incontro porta buone notizie; continua Fra Lorenzo, avendo visto le foto, che è stato un caso raro averla trovata e sopratutto trovare questo bell’ esemplare con il corpo tozzo e peloso, quasi piumato dallo splendido disegno nelle ali; in genere dice, altri esemplari più semplici o comuni si trovano spesso vicino alle abitazioni e sopratutto nelle ore serali o notturne, capita spesso che entrino nelle case e poi trovandosi le finestre chiuse tentino disperatamente di uscire sbattendo velocemente le ali contro il vetro in modo continuativo tanto da quasi disintegrarle per poi cadere a terra stremate dalla stanchezza.

Una breve descrizione a prima vista: corpo tozzo e lungo, peloso, quasi piumato, 6 zampe con artigli, due antenne perfettamente orizzontali, due belle ali che in volo si aprono quasi a ventaglio, leggermente rosa nella parte posteriore, e sorprendentemente gli occhi sono come due pupille trasparenti, quasi umane, con il nero al centro.
La forma, come si vede dalle foto oltre che al colore, ha una forte somiglianza ai Jet Militari.

Da Wikipedia, l’enciclopedia libera: de.wikipedia.org/wiki/Linienschwarmer
La falena linea ( Hyles livornica ) è una farfalla ( falena ) dalla famiglia di falena (Sphingidae), che si trova principalmente nelle regioni tropicali e subtropicali del Vecchio Mondo. Vola come escursioni Falter anche per l’Europa, rimanere qui, ma a parte alcuni anni con massa verificarsi molto raramente. L’ appellativo livornica si riferisce alla città di Livorno , dove è stato trovato il primo descritto esemplare, il suo nome tedesco è stato il modo a causa delle cospicue bianchi vene ala sulle ali anteriori.

Questa caratteristica che condivide con la diffusione in America Hyles lineata , che è quindi indicato anche come appassionati di linea. Per molto tempo Hyles livornica visto come una sottospecie di farfalla americana. Solo nel tardo 20 ° secolo, la vista prevalente che ci sono due tipi diversi. Le presentiamo mtDNA mostrano -investigations che le specie molto simili all’interno del genere Hyles non sono strettamente legati gli uni agli altri. [1]
Le farfalle sono molto variabili in termini di dimensioni e hanno la ovest del campo di una apertura alare 46-85 mm, la durata massima nella parte orientale della gamma è 90 millimetri anche leggermente più grande. I maschi sono leggermente più piccoli rispetto alle femmine; Reinhardt e resina indicano per i maschi e 46-80 per le femmine raggiungere il 67 to 85 millimetri gamma. [2] Il loro aspetto è parte l’intensità del loro colore e il grado della loro modello molto uniforme. Le ali e il corpo degli animali sono prevalentemente colore marrone oliva. Le ali anteriori sono marrone oliva con l’accenditore margine anteriore e un strisce verticali leggermente ondulato, con partenza dal bordo d’uscita vicino alla radice dell’ala come dalla banda bianca, poi giallo e infine si assottiglia gradualmente alle piste apice dove si passa a biancastro di nuovo il suo colore. Il Saumfeld stretto è grigio al marrone grigio, il bordo dell’ala interna è basale nerastro, adiacente ad essa vi è una macchia bianca. La biancastro a giallastro vene ala in contrasto sorprendentemente con il colore di base. Sulle ali anteriori, c’è una fine, puntata nero, biancastra orlato Diskalfleck che non è sempre allenato. Le ali posteriori sono di colore rosa con base nera e una coerente larga nera Saumbinde, le frange sono di colore bianco. Al bordo parafango interno si trova un punto bianco che è adiacente alla zona rosa. Le persone provenienti da l’est della catena sono più scuri di quelli dall’Asia centrale e dall’Africa. Nel sud del Sahara si ritrova bassa statura, pallido animali colorati di forma saharae riferirsi.

La testa e la parte posteriore del torace sono marrone oliva, il petto con bande laterali bianche e bianco bordato soffitto spalla ( tegole ) in dotazione. L’addome marrone-oliva è in bianco e nero tagli segmento via; i primi due segmenti trasportano grandi macchie laterali bianche e nere. I sensori sono di oliva marrone scuro e hanno una punta bianca. Sono 9,5-11 millimetri di lunghezza con i maschi 8,5-14, con le femmine. Le femmine sensore con quasi rotonda, con la mano leggermente appiattita sezione, che sono coperti con strutture a forma di conchiglia. I maschi hanno sensori con oberseits sezione semicircolare che, tuttavia, sono rigonfia fuori punta verso il basso. La parte superiore è squamosa, i lati della parte inferiore rigonfiamento indossano spessi ciuffi di capelli, che con ogni probabilità come recettori per feromoni servono.

Da Wikipedia, l’enciclopedia libera: en.wikipedia.org/wiki/Hyles_livornica
Eugen Johann Christoph Esper ha descritto la strisce Hawk-falena nel 1780 con un esemplare presente in Italia a Livorno (da qui il nome “livornica” Latin). Nel 1819 Jacob Hübner assegnato questa specie nel suo genere di recente costruzione Hyles .

Fino al 20 ° secolo Hyles livornica è stato considerato conspecifico con l’americano lineata Hyles ed è quindi sotto questo nome (o come livornica Celerio lineata ssp. ) trovato nella vecchia letteratura. Simile è il caso con le livornicoides Hyles , che è prevalente in Australia. Hyles renneri da Nepal a volte è trattata come una specie valida.
Sulla base di test del DNA è ben stabilito che H. livornica in tutta la sua distribuzione afro-paleartica forma un’unità genetica e tassonomica. Ciò comporta i seguenti rapporti tra le specie diffuse paleartiche del genere Hyles

Hyles livornica ha una apertura alare raggiunge 60-80 mm. I maschi sono leggermente più piccoli rispetto alle femmine. Le ali anteriori e il corpo sono principalmente il marrone oliva o beige, con strisce bianche. Le ali posteriori sono di colore rosa, con bordi in bianco e nero. La testa e il torace sono marrone-oliva, con strisce bianche. L’addome oliva marrone ha segmento in bianco e nero, i primi due segmenti hanno grandi macchie laterali bianche e nere. Le antenne sono marrone oliva scuro e hanno una punta bianca.

Queste farfalle volano da febbraio a ottobre a seconda della posizione. In Europa sono visibili da aprile a giugno e da agosto a settembre in due generazioni ea volte svernano. Questa specie è un migrante dall’Africa all’Europa.

I bruchi sono verdi, con macchie nere e raggiungono una lunghezza 65-80 millimetri. Si nutrono di varie piante, principalmente