Arzano (Campania) 11 giugno 2014

Arzano

Arzano – Task force contro i vandali del rifiuto, in cantiere il progetto per l’istallazione della video sorveglianza. La ditta Senesi spa, dona alla città opere di bonifica e diserbamento a titolo gratuito. Il comando della Polizia locale agli ordini del colonnello Angela Errichiello, con l’avvicinarsi dell’estate, ha avviato la campagna contro i pirati del “sacchetto”. Intanto, la Senesi spa che si occupa in città del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, ha avviato interventi gratuiti di pulizia straordinaria con diserbamento e bonifica nella zona di via Cardarelli, dove ha sede il distretto sanitario, e tutta la zona che costeggia l’isola ecologica fino a ridosso delle palazzine popolari. La pulizia continuerà anche sulla rotonda d’ingresso alla città di Arzano all’inizio di via Napoli. Opera di riqualificazione e pulizia per cercare di ridare decoro ad un luogo che rappresenta il biglietto da visita per la città per quanti provenienti dai comuni limitrofi imboccano la trafficatissima arteria per entrare in città. Dunque, da oggi in avanti, sversare i rifiuti o abbandonarli per strada, potrebbe costare caro ma, nonostante ciò, c’è chi continua ad inquinare l’ambiente e a non assumere atteggiamenti civili. Sotto la lente, la rotonda di Arzano, che interseca con diversi comuni e ormai divenuta una discarica a cielo aperto, e le rampe dell’Asse Mediano a ridosso dei comuni di Arzano, Casoria e Casavatore ( altezza svincolo cimitero), dove di notte si perpetra un vero scempio ambientale con il deposito illegale di quintali di rifiuti di ogni genere, in particolare quelli provenienti da scarti industriali. Proprio alcuni mesi fa, ci fu il sequestro di un intera area adibita a discarica abusiva da parte dei carabinieri della locale Tenenza in un’area della rotonda che interseca diversi comuni. “Abbiamo avviato una vasta opera di bonifica del territorio privilegiando i punti di maggiore interesse, di concerto con l’azienda Senesi spa, per riportare il paese nell’alveo del vivere civile ”, ha affermato il colonnello Angela Errichiello. Nei mesi scorsi, su indicazione del Commissario prefettizio Maria Santorufo, abbiamo avviato con i sindaci Enzo Carfora e Salvatore Sannino, un tavolo per valutare quali iniziative intraprendere in tempi brevi per debellare un fenomeno che sta diventando una vera e propria piaga. Il nostro impegno, e la costante opera dell’azienda Senesi, senza il buon senso dei cittadini, rischia di diventare una lotta impari”, conclude Errichiello. Intanto, è stata avviata la gara per l’affidamento del verde pubblico che, in un ottica di risparmio per le casse comunali, sarebbe potuta essere affidata alla stessa azienda che si occupa della gestione del ciclo integrato dei rifiuti con importi con molta probabilità di molto inferiori al bando di gara esterno per circa 100 mila euro. Non è escluso che la gestione commissariale possa propendere per una soluzione diversa