Arzano (Campania) 03 settembre 2017

Arzano

Arzano – Maggioranza Esposito, dopo la vittoria non si consuma la luna di miele. Uniti con Fiorella, possibile asse con ABC. Frizioni sulla gestione dell’edilizia da sempre al centro di mille inchieste. In arrivo il nuovo Segretario Generale e il dirigente ai Tributi. E intanto mentre i partiti “lottano” per crearsi i propri spazi, i problemi che attanagliano Arzano rimangono al momento solo slogan elettorali come la possibilità di non rinnovare la convenzione con l’ODCEC . Che il clima intorno al sindaco Fiorella Esposito sia poco sereno lo conferma il silenzio dei partiti e dei numerosi supporter che nei mesi scorsi hanno invaso letteralmente il web. Un silenzio che in molti però ritengono da “vecchia politica” e che di certo non fermerà il malcontento generale che sta già serpeggiando in città. Dopo il primo consiglio comunale, la parte del leone è ad appannaggio di DE.mA che ha assestato veri colpi da maestro piazzando lo stimato Luca Basile alla presidenze dell’ Assise sotto la supervisione del consigliere metropolitano Elpidio Capasso, uomo di comprovata professionalità e fedelissimo del sindaco De Magistris. In discussione anche una rosa di nomi per ricoprire alte cariche comunali. Intanto cosa si starebbe muovendo sull’edilizia ? Anche se i diretti interessati mantengono il più stretto riserbo, gli uomini di ABC avrebbero creato un asse strategico con la lista Uniti con Fiorella onde verificare la possibilità di ottenere dopo l’assessorato competente all’urbanistica, anche la presidenza della stessa commissione. Una posizione, se accettata, che non sarebbe del tutto poi svincolata da critiche e conflitti di parte dovendo sciogliere il nodo dei condoni a cui i soliti avrebbero avanzato la costituzione della commissioni e l’istituzione di una associazione di tecnici locali. Più fattibile, invece, la proposta adottata dal comune di Napoli sulle autocertificazioni. Ma mentre la maggioranza discute, l’opposizione pare essere ancora in ferie e carente di argomentazioni
Salvatore Baldini