Arzano (Campania) 20 maggio 2017

Arzano

Arzano – Continua l’affissione selvaggia, manifestazioni non autorizzate nel mirino. “ Fiorella C’è”, ma non l’autorizzazione. Giro di vite della polizia locale, le forze politiche scrivono al Prefetto. Sarà la foga della prima candidatura, sarà che si torna a votare dopo sette anni, ma tutto questo non può giustificare l’imbrattamento dei muri e l’affissione elettorale fuori dagli spazi assegnati. Un bombardamento mediatico-elettorale senza precedenti che alla gente inizia a dare fastidio. A destare ulteriore sconcerto, se appurato, è la manifestazione organizzata dal candidato sindaco Fiorella Esposito e dalle liste De.ma., Uniti con Fiorella, Arzano in Comune e ABC: in via Pecchia per domani alle ore 18. Non tanto per l’evento che rientra nelle normali fasi preelettorali, ma per la mancanza di autorizzazione. Infatti, secondo indiscrezioni dell’ultim’ora, la manifestazione pubblicizzata con tanto di avviso a mezzo FB, non risulterebbe autorizzata dal Comune, in quanto mancherebbero le propedeutiche richieste così come si usa fare in certi casi e come gli altri partiti hanno fatto, inoltrate alla commissione straordinaria e al comando della Polizia locale. Insomma, se ciò dovesse essere riscontrato, così come sembra essere, verrebbe meno la tanto decantata legalità, il cambiamento, giovani nuovi e moralità. E’ se è vero che il cambiamento parte dalle piccole cose, questo di certo rappresenta un segnale se non allarmante, almeno discutibile.
Domenico Bario