Brindisi (Puglia) 20 dicembre 2015

Arte e Cultura per il Prestigioso Gran Galà di Natale 2015

Un elegantissimo evento culturale all’insegna dell’Arte, della Cultura
e della Gastronomia omaggiati dalla prestigiosa artista Katia Ricciarelli. di Vincenzo Ludovico

Francavilla Fontana (Br) – Domenica 20 dicembre 2015, presso la prestigiosa location incantata della “Tenuta Cantagallo”, sala ricevimenti dalle sinuose linee classicheggianti, ubicata in agro di Francavilla Fontana, ha avuto luogo il meraviglioso evento culturale denominato “Gran Galà di Natale con Katia Ricciarelli”. Evento di classe in abiti ottocenteschi, in cui l’arte e la cultura ha omaggiato alcuni dei più noti esponenti della cultura nostrani e non, rappresentando in maniera egregia ed impeccabile la Cultura Italiana nel Mondo. Il singolare evento è stato organizzato e promosso dalla prof.ssa Maria Antonietta Calò, direttrice della rinomata “Accademia della Moda – Maria Antonietta” del Comune di Sava, (Ta), degna rappresentante di portamento e dell’alta moda d’epoca di matrice pugliese in Italia. L’Accademia della moda “Maria Antonietta” mira a fornire ai giovani stilisti una formazione attenta e scrupolosa al fine di consentire loro di addentrarsi subito nel mondo del lavoro. Oltre alla formazione professionale, l’accademia fornisce alle aziende un supporto di consulenze che variano dalla modellistica al marketing, tutte finalizzate alla formazione di risorse umane che possano, continuare con il nuovo modello organizzativo.
L’Accademia è anche casa di moda, dove si studiano e progettano i disegni, si realizza il campionario e si producono, insomma, capi d’alta classe e di alta moda nostrana e d’epoca. L’evento culturale, dunque, ha avuto come obiettivo quello di valorizzare l’Arte, la Cultura e la Gastronomia legata ai prodotti del territorio, tra gli esponenti omaggiati in tale occasione, si possono annoverare il noto imprenditore Giuseppe Barile, direttore del Panificio “ La Maggiore” del Comune di Altamura, massimo esportatore del suddetto pane in tutto il Mondo, i pasticceri specialisti della Pasticceria “Cheri – Pasticciotto Obama” del Comune di Campi Salentina (Le), per aver ideato il rinomato pasticciotto in onore del Presidente americano Barack Obama, che, ha varcato i confini internazionali e l’Associazione Culturale “Terra Nostra Fragagnano” del Comune di Fragagnano (Ta) guidata da Orazio Surgo e Romina Massaro, rispettivamente presidente e regista della suddetta e rinomata associazione per aver progettato ed organizzato eventi culturali e particolari rievocazioni storiche. Madrina dell’evento, dunque, è stata la cantante lirica Katia Ricciarelli, la quale, ha egregiamente deliziato i sensi dei numerosissimi partecipanti all’evento sensazionale. L’accompagnamento musicale è stato affidato al maestro e tenore Francesco Zingariello, il quale, ha accompagnato la grande artista internazionale con note inebrianti suonate con un professionale pianoforte a coda. Ospiti dell’intero evento sono stati altrettanti esponenti artistici dalla classe ormai consolidata negli anni: il dott. Enzo De Carlo, direttore generale e patron del “Cantagiro”, il quale, ha accompagnato all’evento i piccoli artisti cantanti che hanno deliziato i partecipanti con pezzi di musica ormai intramontabili evergreen. Il Cantagiro, un giro d’Italia canoro in grado di coinvolgere le maggiori piazze italiane con lo scopo di scovare nuovi talenti e far esibire i big della musica nostrana: così concepì il “Cantagiro” Ezio Radaelli nel 1962. Una lunga carovana di automobili con a bordo cantanti e addetti ai lavori, percorreva le strade dell’intera Italia, fermandosi per le città e i paesi dove si sarebbe disputata la gara fra i cantanti. Il sistema era semplice ma coinvolgente, ogni sera il tour musicale si svolgeva in una città differente, laddove una giuria demoscopica doveva decretare un singolo vincitore. Ad attrarre il pubblico era soprattutto il carattere itinerante della manifestazione che ripercorreva le tappe del popolare “Giro d’Italia”.
Il sistema così organizzato, permetteva ai cittadini di poter salutare i propri cantanti preferiti, cosa resa ancora più suggestiva dal fatto che gli artisti in gara erano obbligati ad arrivare con un’auto scoperta all’interno della città dove la sera si sarebbe poi svolto lo spettacolo. Un modo originale per entrare a contatto con i propri fans, che, potevano così esprimere già prima della gara, l’affetto verso i loro idoli nostrani. Tra gli altri ospiti d’onore presenti al Galà di Natale, c’è da annoverare la giornalista Clelia Conte, direttrice esecutiva della testata giornalistica denominata “La Gazzetta del Tacco”, partnership editoriale dell’evento, il sign. Giuseppe Vigi, duca di Valganna, nonché presidente dell’Associazione “S.D.I.C.I.” che ha come sede presso l’Hotel Villa Cesarina” a Varese in Lombardia, e la costumista d’abiti di scena e d’epoca Adriana Monaco, la quale, ha fornito gli abiti ottocenteschi, utilizzati dalle “future Miss Italia” con il “Gruppo Campano S.D.I.C.I.” . Giuseppe Vigi, nonché presidente dell’Associazione S.D.I.C.I. del Gruppo Campano, da sempre è impegnato nella promozione e della valorizzazione della cultura a 360° proprio grazie ad eventi culturali all’insegna della beneficenza. Il Relais Villa Cesarina è stato ricavato da un sapiente restauro del 1906 di una famosa villa d’epoca del 1700,la quale oggi, mostra in tutto il suo splendore, testimonianza dello stile Liberty anche nella provincia di Varese. La villa si trova in una posizione centrale rispetto al comune di Ganna, ma conserva le sue atmosfere tranquille e riservate, poiché circondata da un verde parco di 30.000 metri quadrati dove si trovano un’ampia piscina esterna con annesso solarium e postazioni relax dove riposarsi magari sorseggiando un buon cocktail oppure ammirare la splendida vista sulla valle sottostante e del lago di Ghirla, quest’ultimo una splendida “piscina naturale” balneabile d’estate mentre d’inverno,quando è completamente ghiacciato è uno spettacolo davvero suggestivo. Il Relais Villa Cesarina si distingue per i suoi ambienti raffinati, gli spazi comuni, così come le stanze da letto sono arricchiti di elementi di arredo d’epoca e affreschi parietali. Il Relais in questione, può essere definito un vero e proprio punto d’ incontro tra architettura Veneziana, Torinese e di Versailles. L’intera villa venne progettata dall’ architetto Vittorio Verganti per la nobile Famiglia Callegari ed ora immobile ereditato alla nobile Famiglia Vigilante. La stilista Adriana Monaco, costumista del “Gruppo Campano S.D.I.C.I”, ha la propria attività artistica ad Ariano Irpino in provincia di Avellino, è specializzata nel settore della creazione artigianale rigorosamente “a mano”, di abiti storici per teatro, cinema ed eventi culturali di ogni genere. La sopracitata azienda, provvede anche alla promozione di diversi accessori, quali: parrucche, cappelli, bastoni, calzari, bastoni, armi d’epoca e armature specializzate. Inoltre, fornisce abiti di scena per danza classica, latino americano, hip hop, fitness e danza moderna. Attraverso la sua esperienza artistica, la stilista ariana progetta allestimenti e scenografie di ogni genere mediante l’utilizzo di sidecar, cavalli, bighe, carri e carrozze d’epoca. Tra gli ospiti d’onore, all’evento culturale era anche presente l’Associazione di Promozione Sociale e Culturale “Terra Nostra – Fragagnano” del Comune di Fragagnano, rappresentata degnamente da alcuni figuranti vestiti in abiti rigorosamente medioevali, da Orazio Surgo e Romina Massaro, rispettivamente Presidente e Regista dell’associazione. La costituenda associazione, nasce in una piccola provincia tarantina dalle preistoriche origini chiamata Fragagnano, nome derivante dal toponimo locale del Gentilizio romano Freganius. Codesta associazione, viene così battezzata in onore del profondo amore legato alle origini della propria “terra natìa”. La costituenda, ha come mission, quella di diffondere la cultura locale, storica, artistica, letteraria, paesaggistica e didattica, organizzando e promuovendo svariate attività ed eventi culturali come ad esempio rievocazioni storiche. “Terra Nostra Fragagnano”, collaborando, attivamente, con le diverse istituzioni limitrofe e non, si impegna anche a promuovere attività di in-formazione e attività editoriali. Tra i progetti culturali progettati da “Terra Nostra – Fragagnano”, degni di lustro sono tre particolari ed avvincenti eventi: “La Passio Christi”, evento che quest’anno giungerà alla consueta VII edizione, incentrato totalmente sulla vita, morte e resurrezione di Gesù Cristo, e che, ogni anno si rinnova con una nuova ed inedita scena tratta dalla consultazione di profonde ricerche storiche delle “Sacre Scritture”, “Il Transito di Sant’Antonio”, evento giunto alla VI edizione, è una rievocazione storica medioevale che ha messo in scena gli ultimi momenti di vita del Santo Taumaturgo padovano attraverso i momenti più salienti che precedono la morte, infatti tra le vie del centro storico, l’intero corteo come ha vissuto i suoi ultimi momenti esalando esanime l’ultimo respiro di vita tra la gente offrendo parole di conforto, di gioia, di amore e di umiltà operando meravigliosi prodigi soprannaturali coadiuvati da altrettante conversioni. Ed infine “ Il Torneo dei Rioni – Possessio Fregani”, giungendo alla sua II edizione, è una sorta di rievocazione storica ambientata ai tempi dell’Età di Mezzo, in cui si ha assistito al susseguirsi di sfide e duelli tra diverse squadre dei quattro rioni individuati nel contesto topografico del comune di Fragagnano, nella prima parte del Torneo dei Rioni, l’assordante platea assiste, dunque, ad una sorta di rievocazione storica dai tipici colori medioevali della presentazione e della nomina dei quattro custodi guardiani, scelti ed eletti dalla personificazione del Primus Baro Fregani. Il tanto e meritato premio, ha rappresentato un encomio per aver organizzato e promosso eventi e manifestazioni culturali, storiche e medievali, utilizzando comparse, attori e figuranti scelti tra le famiglie dando modo di conoscersi e socializzare. Inoltre, il dott. Enzo De Carlo, ha dato inizio ad un vero show di intrattenimento con i con i ragazzi usciti dall’esperienza canora dell’ edizione 2015 di Roma: Benedetta Carla, semifinalista dell’edizione 2015 junior, Lorenzo Sermon che è riuscito ad aggiudicarsi un posto tra i 27 ragazzi passati alla Finalissima e da qui conquista il Premio Speciale “Opportunità” edizione 2015 – junior ,Cristian Lapenna , terzo premio ex equo “Finalissima Nazionale Junior” edizione 2015, Azzurra Barberio semifinalista edizione 2015 junior, Letizia Chiloiro, terzo premio ex equo “Finalissima Nazionale junior edizione 2015, Alessia Bruno, semifinalista edizione 2015 junior, Davide De Luca, vincitore del premio “Little Toni” istituito dal Patron Enzo De Carlo, per commemorare l’artista e per incentivare i giovani talenti. Ed infine Filippa Sgobio, finalista nazionale “Il Cantagiro” edizione 2014 categoria junior. Il tutto scandito dalle numerose esibizioni comiche dell’artista Ezio Orsini, comico direttamente dal programma televisivo “Zelig”. L’intera giornata, è stata resa ancor più scintillante grazie alla sfilata e elle passerelle delle “Future Miss Italia” in abito rigorosamente d’epoca ottocentesca. Ad accompagnarle in sala, era presente il corteo medievale dell’Associazione culturale “Terra Nostra Fragagnano”, omaggiato dal rullo dei tamburi medioevali del gruppo “Tamburini del Barone di Freganius”dell’Associazione Culturale “Terra Nostra Fragagnano” .

Successo senza eguali, dunque, quello del “Gran Galà di Natale con Katia Ricciarelli”, evento culturale organizzato dalla prof.ssa Maria Antonietta Calò, Domenica 20 Dicembre 2015.

di Vincenzo Ludovico