Mombello Di Torino (Piemonte) 07 agosto 2017

Arrestato albanese spacciatore. Sequestrati 10 kg marijuana

ARRESTATO DALLA POLIZIA DI STATO SPACCIATORE ALBANESE – SEQUESTRATI 10 KG DI MARIJUANA E QUASI 1 KG DI COCAINA

Nell’ambito delle attività informative, personale della Squadra Mobile di Torino, nel tardo pomeriggio del 27 luglio u.s., ha tratto in arresto MYRTAJ Besmir, alias Gazment (fratello gemello), nato a Valona (Albania), classe 1986, celibe, nullafacente, regolare sul territorio nazionale, poiché responsabile dell’illecita detenzione di KG. 10 di marijuana e di gr. 809 di cocaina.
L’attività investigativa del personale della Sezione Antidroga ha preso spunto da alcune confidenze ricevute relativamente a un cittadino albanese residente a Castiglione Torinese, avente in uso una Ford Fiesta di colore scuro, dedito allo spaccio di sostanza stupefacente. In considerazione di quanto sopra, veniva organizzato un servizio di osservazione e pedinamento nella zona di Castiglione, dove si individuava l’autovettura in questione parcheggiata nei pressi di Via del Rio, in Castiglione T.se.
Poco dopo, da un portone della suddetta Via, usciva un individuo che saliva sulla vettura attenzionata. Il soggetto veniva pedinato fino ad un luogo idoneo per procedere a controllo. Lo stesso, al fine di eludere eventuali controlli di polizia – in considerazione anche di un provvedimento di sospensione della patente di guida a suo carico – utilizzava il titolo di guida del fratello gemello, MYRTAJ Gazment. Mostrando fin da subito evidenti segni di nervosismo tali da far presupporre che potesse effettivamente detenere sostanza stupefacente veniva sottoposto a perquisizione personale estesa all’autovettura; perquisizione che consentiva di rinvenire due mazzi di chiavi.
Verificato che un mazzo di chiavi apriva un alloggio in strada Mondino, in uso alla sorella del fermato, si riteneva opportuno verificare se le chiavi rinvenute permettessero di accedere nello stabile di Strada del Rio dove il MYRTAY era stato inizialmente visto uscire.Effettivamente, uno dei mazzi rinvenuti consentiva di accedere all’appartamento sito al primo piano dello stabile in questione.
La perquisizione domiciliare eseguita in tal luogo consentiva di rinvenire e sequestrare la sostanza stupefacente anzi detta nonché sostanza da taglio per complessivi Kg.4, bicarbonato, 3 buste da 125 gr. di zucchero a velo, una pressa idraulica con manufatti in ferro per confezionare panetti di cocaina da gr.100 e gr.500, un frullatore, un bilancino di precisione ed altro materiale idoneo al confezionamento del narcotico.