Roma (Lazio) 19 luglio 2016

Apostolico (Sada): Anas protagonista e non assorbita da Fs

ROMA – “L’utile di bilancio 2015, appena approvato, e, soprattutto, la recente firma del contratto quadro con il Ministero delle Strade Iraniano, che affida alla società AIE (Anas International Enterprise), controllata dal Gruppo Anas, la costruzione e gestione di 1.200 Km di autostrade in Iran, per un investimento di 3,6 miliardi di euro, conferma, ancora una volta, il valore e le capacità di Anas Spa di continuare a svolgere un ruolo di primo piano come gestore della viabilità non solo nazionale. Proprio a fronte di questa sua apprezzabile dinamicità imprenditoriale, che la prospettata autonomia finanziaria potrebbe fare maggiormente esplodere in tutte le sue potenzialitá, rafforzano le nostre perplessità circa le reali finalità del progetto di assorbimento in Fs. Chiediamo al Governo, al di là dello studio in corso circa la fattibilità di tale integrazione, di valutare la necessità o meno di tale operazione, anche dal punto di vista imprenditoriale, che rischia di creare una subalternità che non ha ragione di essere”. É quanto dichiara Nicola Apostolico, Segretario nazionale del Sindacato Autonomo Dipendenti Anas (Sada).