Grugliasco (Piemonte) 12 maggio 2017

Ancora droga a Scuola. Quark il cane dei CC scopre tutto

Whatsapp smaschera tre piccoli spacciatori:

I carabinieri di Grugliasco, con il supporto di Quark, il cane antidroga del Nucleo Cinofili di Volpiano, hanno eseguito un controllo in una scuola superiore di Grugliasco, l’Istituto Tecnico Industriale “Ettore Majorana. Un’operazione finalizzata al contrasto e allo spaccio di droga tra gli studenti.
Ieri mattina i militari hanno controllato tutti gli studenti e passato al setaccio tutte le aule. Tre studenti di 16 anni sono stati denunciati per il possesso di 120 grammi di marijuana.

L’attività è stata concordata con il dirigente scolastico che ha segnalato l’uso e il consumo di droga tra gli studenti. Insegnanti, dirigenti scolastici, studenti e genitori hanno apprezzato e ringraziato i carabinieri.

Il controllo in una classe.

“ Il cane ha iniziato a ispezionare tutta l’aula fermandosi vicino a uno zainetto di un 15enne che ha ammesso di essere in possesso di un grinder con residui di marijuana. Lo studente lo ha consegnato ai militari.

I controlli sono proseguiti con le stesse modalità in tutte le classi con esito negativo.

Alle ore 09:15 circa un maresciallo ha notato uno studente che entrava a scuola in ritardo. Quel ragazzo era stato visto alle ore 8:00, seduto sul muretto nel parco adiacente l’accesso posteriore della scuola. Mentre i carabinieri attendevano l’apertura del cancello della scuola, il carabiniere ha notato che il ragazzo, alla vista dei militari, ha iniziato a messaggiare con il telefono

Il carabiniere ha fermato il ritardatario e gli ha chiesto come mai fosse entrato in ritardo a scuola e di poter visionare il suo cellulare.

Whatsapp ore 8:15 circa come di seguito meglio descritto:
studente 1 (fuori dalla scuola): “gli sbirri stanno entrando a scuola….ci sono tre macchine”
studente 2 (in classe) : “ Azzzzzzzz”
studente 2” ci sono i cani?”
studente 2: “questa è una cosa importante”
studente 1 : “no…mi sembra di no…ci sono tre macchine…due piccole ed un fuoristrada…”
studente 2:” a me al massimo trovano un grinder….ma gli altri andranno nei guai… e di conseguenza anche io…..” ;
studente 1: “abbiamo un etto di prosciutto”. ” Digli di buttare tutto
Studente 2: “Sei pazzo…è tanta roba e costa cara…”
SAPO:” dai….saranno venuti per dire sempre le stesse cose di cui parlano….”

Nel frattempo Quark ha fiutato qualcosa nel cestino del bagno dove i carabinieri hanno trovato un sacchetto di quelli utilizzate per portare al seguito le scarpe da parte degli studenti. All’interno dello stesso vi erano altri due di buste di plastica della spesa contenti 104 grammi di marijuana (un etto di prosciutto indicato dallo studente 1, ndr).

A questo punto, facendo intendere ai tre soggetti che il cerchio su di loro si stava chiudendo e viste le pressioni di altri compagni che invitavano i proprietari della droga ad ammettere le responsabilità per evitare conseguenze a tutta la classe, i tre proprietari della droga hanno confessato. I tre hanno ammesso aver fatto una colletta per acquistare la droga poi da rivendere in un secondo momento.

Durante il controllo, i carabinieri hanno trovato diverse confezioni droga sparse per la scuola:
o 1 bustina di nylon con 4,8 grammi di marijuana (rinvenuta nei pressi della scala esterna del lato ovest della scuola);
o 1 sacchetto di nylon contenente 1,1 grammi di marijuana (rinvenuto nel bagno sito al secondo piano, all’interno del wc)
o 1 sacchetto di nylon contenente 1,4 grammi di marijuana (rinvenuto nel bagno sito al secondo piano, all’interno del wc);
o 1 sacchetto di nylon contenente 1,3 grammi di marijuana (rinvenuto nei pressi della scala esterna del lato ovest della scuola)
o Nr.1 sacchetto di nylon contenente 1,6 grammi di marijuana (rinvenuto nel cortile esterno della scuola, lato laboratori)
o 1 contenitore “TIC TAC” contenente 0,6 grammi di marijuana (rinvenuto nel cortile esterno della scuola, lato laboratori)
o 1 sacchetto di nylon contenente 1,5 grammi di hashish (rinvenuto nel cortile esterno della scuola, lato laboratori)