Torre Del Greco (Campania) 13 luglio 2016

Amministratore gruppo “Città di Torre Del Greco” minacciato

GIUSTA INFORMAZIONE PER GLI OBBLIGAZIONISTI.
L’amministratore del gruppo “Città di torre Del Greco” e “Anti Deiulemar Group” minacciato di percosse dal cosiddetto “direttore” delegando al figlio di farlo.
In questo momento non sò se il figlio è un delinquente o è stato nominato per puro fanatismo del padre. Essendo questa una lettera aperta a tutti, eventualmente le Autorità addette terranno presente della minaccia in atto.

Dopo le corrette informazioni date da Anna Mazza a riguardo del post inserito Il giorno 7 Luglio sui vari gruppi Facebook con l’interrogativo di “che gioco giochiamo?” , devo per forza di cose tornare a parlare della stessa persona, Giovanni Pagano, che con comportamenti cavernicoli, la settimana scorsa, martedì 5 Luglio, ha fermato per strada un amico obbligazionista e con modi
plateali ha diffamato e minacciato, ancora una volta dopo le tante volte che l’ha fatto in questi ultimi 4 anni in cui viene completamente ignorato per le maldicenze ma combattuto e ridicolizzato sempre per il comportamento dannoso agli obbligazionisti, ripeto ha diffamato e minacciato comunicando alla persona fermata, di dire al sottoscritto … testuali parole

… ho un figlio di 38/39 anni , dite all’amico vostro… (il sottoscritto, Avanti Tutta è solo uno sfizioso nick ma le persone giuste lo conoscono con nome e cognome) …che se lo “contrasto” nelle sue azioni, mi fa “SPACCARE LA FACCIA DAL FIGLIO” come minaccia principale, più altro sbraitare a vuoto.

Ormai la persona in questione è conosciuta per questi atteggiamenti poco decorosi contro chi ostacola il suo fanatismo, un delirio giornaliero, e si è scansato nell’ultimo mese 4 o 5 querele da persone diverse, per le infamanti accuse inventate a tavolino contro la persona che deve vittimizzare il quel momento. Tutti fatti con testimoni e pronti a testimoniare in qualsiasi sede, dalle ingiurie contro i componenti del comitato dei creditori M. Romano e A. Cirillo, uno traffichino, l’altro truffaldino e truffatore, continuamente contro A.Mazza e il sottoscritto.

Allora adesso siete avvertiti per l’ultima volta, osannatevi da soli su quel gruppo, siete bravi e belli, mettetevi 10 e lode tutti i giorni tanto la gente vi ha preso le misure, l’unico crepacuore che ci viene sono le tre persone che vi elogiano e voi che vi esaltate per ciò; tra il fanatismo e la schizofrenia il passo è breve. Se ci sono familiari di queste persone che leggono trovate un modo di metterli a riposo e comunque quando il “figlio di 38 anni” del minacciatore vuole delle “Spiegazioni”, a disposizione.

Le carezze del diavolo non fanno mira a nessuno, caro qua e caro là, i diretti interessati hanno capito che non si devono svendere ma essere razionali.
Il tempo è galante lo diciamo NOI, vedremo l’evolversi a T/A.

Per chiamarlo “direttore” si è illuso di essere il “dirigente” degli obbligazionisti e ormai pensa di avere tutto e tutti sotto il suo controllo. Ci sono state riunioni dove si è seduto a capo tavola senza che nessuno glielo avesse consentito e dettare da solo decisioni già prese ad un gruppo di venti persone che secondo lui rappresenterebbe circa 11000 obbligazionisti.

Nonostante questo individuo viene ignorato da me da almeno 4 anni per aver ricevuto ingiurie preparate a tavolino, va in escandescenza quando persone prendono iniziative che non partono da lui. Chiunque non segue quello che lui dice si trova in una situazione di inaspettato litigio;

E così per la seconda volta in occasione di raccolte firme ha letteralmente afferrato per strada la gente intimandole di non firmare.

Nella 1a riunione con la curatela, chiese l’elemosina dell’1% che tuttora dopo 16 mesi non abbiamo ricevuto e mettendo 11.000 persone in una situazione di essere derisi dai “mici” e non solo, e le mille polemiche che si son create e non finite.

L’arroganza di avere i contatti telefonici delle curatele DCN e SDF e dei CDC perché deve avere notizie prima degli altri per uso e consumo personale.

Si è adoperato ad inserire nel comitato creditori DCN la sua avvocato mentre ha osteggiato gli altri componenti del CDC diffamandoli come truffaldini e traffichini i quali, purtroppo, non l’hanno denunciato come volevano fare in primo momento.

L’uso di appellativi vergognosi contro tante persone fatti da una persona di oltre 80 anni, studiati a tavolino, perchè per lui bestemmiare è come scrivere i cartelli, devono fare rima;

nonostante atteggiamenti sospetti nei confronti degli indagati; l’unico su undicimila persone, ad avere animo cristiano di comprensione e devozione verso i vampiri che ci hanno rovinato l’esistenza recandosi ai funerali della madre che ha educato i mici a comportarsi da delinquenti e dove PDG ha esternato il suo pietismo con una frase tipo “ Aiutateci, stanno distruggendo noi e voi” e ancora, nonostante questo, il giorno dopo si è recato a casa del PDG per le condoglianze, mostrando la sua consolazione…. probabilmente avrà detto…..poverella, poteva campare cent’anni”;

Nonostante alcune dichiarazioni che dovrebbe chiarire la sua avvocato “riferimento trust in blog” su quanto possa essere vera o è una paraculata verso gli obbligazionisti, e che sia l’una o l’altra è comunque deprimente.