Arcinazzo Romano (Lazio) 01 febbraio 2018

Il Mibact e il gioco

Non c’è stato bambino nella storia del genere umano che non abbia avuto in mano un giocattolo né adulto che rinunci al gioco per gara, per scherzo, per passatempo, per divertimento o per sfidare la fortuna. Della “suprema leggerezza del gioco e della sua serietà più elevata” hanno trattato filosofi e artisti. Al tema del gioco il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo dedica la campagna del mese di febbraio: su tutti i propri account social posta e condivide con l’hashtag #giochidarte oltre 60 locandine digitali. Giocattoli evergreen (i dadi, le carte, la palla..) e perfino veri e propri archetipi dei più moderni balocchi non possono che stupire.