Palermo (Sicilia) 28 dicembre 2018

Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana. Enna (UGL): condividiamo il sollevamento di Pace ad opera dell’Assessore Regionale al Turismo, Sport e Spettacolo, Sandro Pappalardo

“Le osservazioni riportate in alcuni articoli di stampa recentemente diramati, riguardanti il sollevamento dall’incarico di Sovrintendente della Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana (FOSS) di Giorgio Pace sono non corrispondenti alla realtà dei fatti, al rispetto dei diritti dei Lavoratori e delle procedure previste dal vigente ordinamento ”.
A dichiararlo è il Segretario provinciale dell’UGL Spettacolo, Cristina Enna.
“L’UGL, contrariamente a quanto dichiarato da CIGL, CISL, UIL e FIALS, – spiega la sindacalista – ritiene che il provvedimento adottato dall’Assessore Regionale al Turismo, Sport e Spettacolo, Sandro Pappalardo, sia perfettamente in linea con il dettato normativo che regola la vita e l’organizzazione della Fondazione e ristabilisce, pertanto, criteri di imparzialità, legalità e rispetto delle prerogative di ciascun organo di governo.
In particolare lo Statuto della Fondazione non contempla alcuna ipotesi di permanenza del Sovrintendente in caso di dimissioni della maggioranza dei membri del Consiglio di Amministrazione, e, da un parere legale richiesto dal dimissionario Consiglio di Amministrazione, la posizione del Dott. Pace, risulterebbe non conforme al vigente dettato normativo anche per la parte relativa al percepimento degli emolumenti incassati dopo il superamento dei limiti di età”.
“Ci auspichiamo – conclude – un ritrovato senso della misura e della decenza da parte di tutti gli attori di questa vicenda, esprimiamo solidarietà, sostegno e vicinanza a quanti hanno sinceramente a cuore le sorti della Fondazione, pronti a intraprendere iniziative di qualsiasi natura utili a sostenere e difendere diritti e libertà di espressione sanciti dalla nostra Costituzione” e contrastare atti di prevaricazione e atteggiamenti clientelari”.