Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Trieste, Friuli-venezia Giulia - 24 Ottobre 2011

petizione-oltre 10000firme x diagnosi/cura della CCSVI

Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER- DOWNLOAD EMBED

  • Dimensioni: -
    Autoplay: Si No

Petizione in Regione FVG: oltre 10.000 firme e l'appoggio di Gorizia, Trieste e Udine per diagnosi e cura della CCSVI
La petizione pubblica promossa dall'Associazione nella Regione Friuli Venezia Giulia per chiedere il ripristino immediato dell'erogazione di diagnosi e cura della CCSVI e l'avvio di centri multidisciplinari per il suo trattamento, ha raccolto un numero di firme esorbitante - oltre 10.000 - , e le adesioni della giunta Provinciale di Gorizia, del Consiglio Comunale di Trieste e della Giunta Comunale di Udine!

Il 22 agosto 2011 l'Associazione CCSVI nella SM ha dato il via in FVG ad una raccolta di firme a sostegno della petizione pubblica "Ripristino dei trattamenti di angioplastica nei pazienti con sclerosi multipla all'interno del Servizio Sanitario Regionale del FVG (cosiddetto "metodo Zamboni") e promozione dell'avvio di centri multidisciplinari per la diagnosi e la cura della CCSVI".

(per maggiori info leggi la news del 22 agosto)



In poco più di un mese (la raccolte delle firme si è chiusa il 30 settembre) abbiamo superato quota 10.000 e ottenuto importanti appoggi presso rilevanti istituzioni provinciali e comunali della regione:


la Provincia di Gorizia, che ha deliberato in agosto l'adesione unanime della sua giunta alla petizione;
il Comune di Trieste, dove in data 3 ottobre, l'assessorato alle Politiche Sociali ha fatto propria la mozione sull'Insufficienza venosa cronica cerebro spinale presentata il 18 luglio dai consiglieri comunali Paolo Bassi, Paolo Menis, Stefano Beltrame e Marino Sossi e successivamente emendata dalla I Commissione, che sancisce l'adesione alla petizione promossa dall'Associazione CCSVI nella Sclerosi Multipla;
il Comune di Udine che ha deliberato in data 11 ottobre 2011 l'adesione unanime della sua giunta alla petizione;

il Comune di Ronchi dei Legionari che ha deliberato in data 13 ottobre l'adesione unanime della sua giunta alla petizione, riservandosi di sottoporre analogo atto anche al Consiglio Comunale.


Giovedì 27 ottobre alle ore 9:30 consegneremo le firme in Regione nelle mani del Presidente del Consiglio Maurizio Franz, attraverso il Consigliere Paolo Menis che se ne fa garante, secondo quanto previsto dal regolamento interno del Consiglio Regionale.

Nello stesso giorno alle ore 12:00 è organizzata una conferenza stampa presso la sede della Provincia di Gorizia, dove i rappresentanti dell'Associazione CCSVI nella SM, il Presidente Gherghetta della Provincia di Gorizia, il Consigliere Regionale Paolo Menis e i rappresentanti delle altre istituzioni pubbliche che hanno condiviso le richieste dei malati di Sclerosi Multipla illustreranno le ragioni che hanno condotto alla petizione e confermeranno il loro appoggio a questa importante battaglia al fianco dei malati di Sclerosi Multipla del Friuli Venezia Giulia.

L'iter regionale prevede poi che la petizione ottenga una risposta (preliminarmente con dibattimento in commissione sanità e poi in consiglio) entro tre mesi. In questo lasso di tempo i rappresentanti regionali dell'Associazione continueranno a lavorare contattando i singoli consiglieri per sensibilizzarli alla tematica. Confido sul fatto che, a fronte di tanta partecipazione, le istituzioni regionali sapranno rileggere la vicenda "CCSVI nella SM" sotto una nuova luce, e meglio comprendere il pesante quadro sociale che ci vede tutti così fortemente coinvolti.

Voglio ringraziare immensamente tutti i soci, sostenitori, amici (davvero tanti!) che hanno voluto collaborare attivamente alla raccolta delle firme. Questo risultato, incredibile, superiore ad ogni mia più rosea aspettativa, è il frutto dell'impegno e della passione di tanti, e testimonia quanto sia sentita l'urgenza, anche in Friuli Venezia Giulia, di ottenere risposte concrete per la diagnosi e la cura della CCSVI.

Un ringraziamento particolare a Sara (Coordinatrice Provinciale di Gorizia) per il magistrale lavoro di coordinamento del progetto, e poi ad Alessandro e Roberto, coordinatori della raccolta per le provincie di Trieste e Udine.

Un abbraccio la Vice Presidente S.C.
**** DA WWW.CCSVI-SM.ORG

Più visti della settimanaTutti