Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Trani (Barletta-andria-trani) - 14 Agosto 2010

Trani - Incendio terreno Via Torrente Antico - FOLGORE

Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER- DOWNLOAD EMBED

  • Dimensioni: -
    Autoplay: Si No

ANCORA INCENDI NEI TERRENI DI TRANI IN PROSSIMITA' DELLE STRADE
Il 14 agosto 2010, intorno alle 11:15 circa, i volontari di guardia ambientale e protezione civile dell'Organizzazione di Volontariato FOLGORE di Trani, hanno ricevuto una segnalazione di un inizio incendio di sterpaglia in un terreno incolto sito a ridosso di Via Torrente Antico, poco distante dal ponte romano (sottoferrovia Hotel Trani).
I volontari della Folgore si sono subito recati sul posto, ove era già presente un agente della Polizia Municipale Locale di Trani, hanno perlustrato la zona per accertarsi che non vi fossero presenti mezzi e beni nel sito a rischio di danneggiamento, e si sono recati all'uscita Sant'Angelo della S.S.16 BIS in attesa dell'arrivo dei Vigili del Fuoco già allarmati dalla Polizia Municipale.
E' intervenuto un automezzo dei Vigili del Fuoco, i quali pompieri hanno provveduto senza difficoltà allo spegnimento dell'incendio.
Ancora una volta non è stata rispettata l'Ordinanza del Sindaco di Trani (nr. 17 del 3 maggio 2010) che prevedeva l'obbligo di eseguire le necessarie opere di difesa passiva di prevenzione antincendi mediante aratura ed estirpazione delle vegetazioni entro il termine perentorio del 15 giugno 2010 da parte dei proprietari e/o gestori a qualsiasi titolo dei terreni.

Questo atteggiamento di indifferenza contribuisce a diminuire la difesa del territorio, poiché risorse utili, quali i Vigili del Fuoco, sono costretti ad effettuare questi interventi secondari, anziché espletare servizi di prima e pubblica necessità.
La Folgore auspica che le autorità competenti provvedano ad una più ampia verifica dei molteplici terreni, fondi ed aree soggette agli obblighi derivanti dall'ordinanza del Sindaco Tarantini, obbligando i proprietari a mettere in atto tutte le misure di prevenzione incendi (essendoci ancora tantissimi terreni incolti e tantissima sterpaglia nei fondi pronta a bruciare).
Quest'area, come documentato da foto e video, è adibita anche ad abbandono di rifiuti speciali (pneumatici, rifiuti edili, etc.), e di conseguenza sarebbe auspicabile anche un pronto intervento dell'AMIU per rimuovere tali rifiuti, che oltre a deturpare l'ambiente e degradare l'area, possono costituire intralcio alle acque piovane che confluiscono attraverso questo corridoio naturale per inoltrarsi sotto il ponte romano e nel canale della fogna bianca.
I volontari della Folgore sono costantemente vigili e pronti ad intervenire nel nostro territorio, nei limiti della propria disponibilità, a tutela ambientale e Protezione Civile, e sono sempre disponibili a collaborare con le istituzioni, nei limiti delle proprie competenze d'intervento.
Contatti per segnalazioni ed informazioni:
folgoretrani@live.it

Più visti della settimanaTutti